Playoff Serie C, il resoconto di Atalanta U23-Catania (0-1)

0

Il Catania vince il primo round dei playoff di Serie C contro l’Atalanta U23 grazie alla rete di Bouah all’84esimo. I bergamaschi dovranno dunque vincere sabato al Massimino con due reti di scarto per passare il turno. I siciliani sono approdati direttamente al turno nazionale, lo ricordiamo, in virtù del successo nella Coppa Italia di categoria.

A sostenere la squadra erano presenti 300 tifosi rossazzurri dopo che nella mattinata era stata aperta una finestra esclusivamente per i residenti al nord Italia. Presente anche il Presidente Rosario Pelligra.

Il resoconto di Atalanta U23-Catania (0-1)

Atalanta U23 e Catania in campo allo stadio Comunale di Caravaggio (Bergamo) per i primi novanta minuti dei 180 che decreteranno il passaggio alla fase successiva dei playoff.

Catania intraprendente e agguerrito nella prima frazione di gioco, come quello ammirato in Coppa Italia. Fin dai primi minuti, infatti, cerca di colpire prima con Di Carmine che si presenta solo davanti Vismara ma il portiere salva la porta atalantina, ed al 5° con un cross di Cicerelli per Cianci ma la sfera trova Ceresoli sulla sua traiettoria deviando in angolo. Ancora etnei pericolosi al 9°: dopo un ottimo fraseggio sulla sinistra, capitan Castellini scarica a Cicerelli che prova la conclusione da fuori ma il tiro termina a lato. Assalti continui degli ospiti che tuttavia non riescono a centrare la porta difesa avversaria.

Fase di stallo per circa quindici minuti in campo, conditi da tanto possesso palla degli etnei che costringono la Dea ad essere guardinga.

Al 21esimo, Catania vicinissimo al vantaggio con Cianci che, su assist di Zammarini,  colpisce di testa a colpo sicuro. Sfera di poco a lato. Zeoli incita i suoi uomini dalla panchina e al 24esimo Welbeck tenta la conclusione senza centrare il bersaglio. L’Atalanta soffre e non riesce a ripartire anche a causa dell’alto pressing siciliano.

Viene assegnato un minuto di recupero e si va a riposo a reti inviolate, tanto Catania in questa primo tempo, la Dea contiene cerca di contenere l’esuberanza dei catanesi.

Playoff Serie C, il resoconto di Atalanta U23-Catania (0-1)

Rientro in campo delle squadre e i bergamaschi sono decisamente più nel vivo del match, gestendo meglio il gioco. Bravo Furlan a proteggere la porta catanese sul tentativo di Cerasoli al 48esimo. Un minuto dopo, tiro di Palestra, respinge Furlan e Cissè spreca malamente a porta vuota. Ancora Atalanta che alza i giri con ottimi scambi ed, al 55esimo, ottimo spunto di De Nipoti passaggio per il cross di Bernasconi che trova l’inserimento di Capone che calcia alto da pochi passi. 

Primo cambio al 64esimo per gli etnei: dentro Tello per Cicerelli.

Ci credono i padroni di casa ed al 68esimo la conclusione di Capone termina di pochissimo a lato della porta difesa da Furlan.

Altro cambio per Zeoli al 71esmo: dentro Curado per Monaco (dolorante), e Costantino per Di Carmine. Squadre nervose in campo e fioccano i cartellini gialli del signor Mastrodomenico da ambo le parti: ammoniti Mendicino, Capone, Welbeck, Tello e Palestra.

All’84esimo cross del neo entrato Tello dalla destra per lo stacco di Bouah che insacca di testa la porta difesa da Vismara. Catanesi in vantaggio, esplode il settore ospiti.

Altro doppio cambio all’87esimo per Zeoli: dentro Kontek e Rapisarda per  Zammarini e Castellini.

Al 90esimo l’Atalanta tenta il tutto per tutto, Muhameti guadagna un corner da cui ne segue uno schema ma la botta di Ceresoli finisce alle stelle.

Dopo cinque minuti di recupero, gli etnei conquistano una pesante vittoria al Comunale di Caravaggio. Un Catania resettato, questo è il termine esatto per definire la squadra vista in campo a Bergamo, se volessimo paragonarla a quella vista durante tutto il campionato: propositiva, costruttiva e soprattutto reattiva. La strada è lunga ed in salita, è stato fatto il primo passo con un successo che dovrà essere difeso sabato 18 maggio al “Massimino”, che si prevede già sold-out. Insomma buona la prima.

Playoff Serie C, il resoconto di Atalanta U23-Catania (0-1)
Devid Bouah, credit foto Catania FC

Intervenuto in sala stampa, il match winner Devid Bouah ha commentato così il risultato di Bergamo:

“Il gol mi ha dato tante emozioni, segnare a pochi minuti dalla fine della partita è sempre bello, soprattutto dopo una grande prestazione sotto tutti i punti di vista, fase offensiva e in fase difensiva. Sono molto contento anche perché non vincevamo da tanti mesi fuori casa e questo successo ci deve dare grande forza per le prossime gare. Non abbiamo mai pensato di sottovalutare l’avversario, perché sono giovani ma sono a stretto contatto con la prima squadra e hanno lo stesso gioco, dispongono di ottimi calciatori che sanno giocare bene la palla; noi cerchiamo sempre di indirizzare la gara nel verso giusto, mentale e fisico. Oggi abbiamo fatto una grandissima gara. In casa c’è un’altra atmosfera, lo stadio pieno ci darà ancora più forza e consapevolezza per cercare di portare a casa la vittoria e passare al prossimo turno. Dedico il gol a mia mamma, mio fratello, mio papà, alle persone che mi stanno sempre vicino e cercano di aiutarmi nei momenti più belli e in quelli brutti, lo dedico anche agli amici più stretti che mi cercano sempre”.

Il tabellino

Atalanta U23-Catania 0-1

Marcatore: Bouah

Atalanta U23 (3-4-2-1): 95 Vismara; 4 Berto, 17 Comi, 23 Ceresoli (VK); 2 Palestra (41°st 14 Ghislandi), 5 Mendicino, 48 Panada (41°st 7 Muhameti), 33 Bernasconi; 29 Diao (1°st 73 De Nipoti), 10 Capone (K); 11 Cisse (22°st 16 Vlahovic). A disposizione: 77 Avogadri, 30 Bertini; 15 Solcia, 26 Masi; 8 Gyabuaa, 20 Jimenez, 28 Regonesi; 44 Falleni. Allenatore: Modesto.

Catania (3-5-2): 22 Furlan; 46 Monaco (27°st 2 Curado), 16 Quaini, 27 Castellini (K) (43°st 5 Rapisarda); 13 Bouah, 33 Zammarini (VK) (43°st 14 Kontek), 23 Welbeck, 30 Cicerelli (20°st 7 Tello), 28 Celli; 90 Cianci, 10 Di Carmine (27°st 9 Costantino). A disposizione: 95 Albertoni, 35 Donato; 31 Chiarella, 6 Ndoj, 8 Sturaro, 3 Haveri; 32 Chiricó. Allenatore: Zeoli.

Arbitro: Leonardo Mastrodomenico (Matera).

Assistenti: Gilberto Laghezza (Mestre) e Luca Chiavaroli (Pescara).

Quarto ufficiale: Domenico Leone (Barletta).

Var: Matteo Gariglio (Pinerolo).

Avar: Matteo Gualtieri (Asti).

Ammoniti: Panada, Ceresoli, Palestra (A); Celli, Di Carmine, Castellini, Tello (C).

Recupero: pt 1’; st 5’.

Angoli: 2-2.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui