Playoff Serie C, il resoconto di Catania-Atalanta U23 (0-1)

0

Secondo round tra Catania e Atalanta U23: ospiti padroni del Massimino, strapieno in ogni ordine di posto, gli etnei soffrono tanto ma alla fine passano il turno. Non basta ai bergamaschi la rete di Diao al 92′, il Catania passa il turno ugualmente in virtù dell’1-0 dell’andata e, in quanto testa di serie, accede al secondo turno nazionale dei playoff. Protagonista assoluto della serata Jacopo Furlan, uomo partita e salvatore della “patria” con numerose parate che hanno vanificano gli attacchi dei nerazzurri.

Gli etnei scopriranno in mattinata dal sorteggio quale squadra dovranno affrontare martedì 21 maggio al Massimino tra Padova, Torres, Benevento e Carrarese.

Playoff Serie C, il resoconto di Catania-Atalanta U23 (0-1)
Credit foto Catania Fc

Il resoconto di Catania-Atalanta U23 (0-1)

Cominciano bene gli uomini di Modesto e già al 4° minuto si fanno vedere davanti a Furlan che si oppone al tiro a giro di Capone. Dopo due minuti, ancora bergamaschi in attacco con Ghislandi, ancora una volta il portiere etneo manda in angolo. Rispondono gli etnei all’11esimo: ci prova su punizione dai 30 metri Cicerelli, blocca facile a terra Vismara.

Ancora Catania al 18esimo bello scambio tra Cicerelli e Chiricò che solo al centro dell’area sbaglia clamorosamente la rete del vantaggio etneo. Pressa la Dea, pericolosa in fase offensiva, Cissè prova a battere Furlan prima al 27esimo e nuovamente al 37esimo ma il portiere etneo lo ipnotizza.

Buon momento degli ospiti minacciosi stavolta con un tiro potentissimo di Diao dall’interno dell’area, grandioso il portiere rossazzurro che si oppone nuovamente. Conquistano una punizione al 43esimo i padroni di casa, Chiricò tenta il tiro a giro ma la sfera passa alta sopra la traversa.

Dopo quattro minuti di recupero, si va a riposo a reti inviolate. Atalanta protagonista assoluta in questi primi 45 minuti di gioco, Catania decisamente meno vivo rispetto a quello visto al Comunale di Caravaggio.

Playoff Serie C, il resoconto di Catania-Atalanta U23 (0-1)

Squadre in campo per il secondo tempo e subito doppio cambio per mister Zeoli: dentro Marsura e Tello per Chiricò e Cicerelli.

È sempre Furlan il grande protagonista della serata: al 49esimo, super parata sul gran tiro dalla distanza di Capone. Si sveglia dal torpore il Catania al 57esimo con un contropiede di Cianci, assist per Tello che prende in pieno la traversa. Sempre Cianci pericoloso al 61esimo ma la sua conclusione finisce fuori per un soffio.

La Dea insegue furiosamente il gol e ha una doppia occasione di Vlahovic sulla quale Furlan è straordinario. Altro contropiede dei siciliani al 65esimo con Marsura che serve Castellini, cross per Zammarini ma il colpo di testa finisce alto. Qualche istante dopo, Marsura si divora letteralmente il gol del vantaggio calciando addosso il portiere della Dea.

Altre sostituzioni per Zeoli: dentro Di Carmine, Kontec e Ndoj per Cianci, Zammarini e Monaco.

Nel corso del secondo dei cinque minuti di recupero, arriva il gol dell’Atalanta con Diao che buca Furlan di testa, sugli sviluppi di un corner. Ci credono gli ospiti ma sono i rossazzurri a sfiorare la rete con Castellini che centra il palo.

Il triplice fischio del signor Emmanuele dice che può bastare, il Catania vola ai quarti di finale in quanto di testa di serie grazie ad un super Furlan, eroe e salvatore della porta etnea.

Il tabellino

Catania-Atalanta U23 0-1

Marcatore: st 47° Diao.

Catania (3-5-2): 22 Furlan; 46 Monaco (41°st 6 Ndoj), 16 Quaini, 28 Celli; 13 Bouah, 33 Zammarini (VK) (37°st 14 Kontek), 23 Welbeck, 30 Cicerelli (1°st 7 Tello), 27 Castellini (K); 32 Chiricó (1°st 77 Marsura), 90 Cianci (30°st 10 Di Carmine). A disposizione: 95 Albertoni, 35 Donato; 2 Curado; 5 Rapisarda, 31 Chiarella, 8 Sturaro, 3 Haveri; 9 Costantino. Allenatore: Zeoli.

Atalanta U23 (3-4-2-1): 95 Vismara; 14 Ghislandi, 13 Varnier (VK) (22°st 17 Comi), 15 Solcia (11°st 7 Muhameti); 2 Palestra, 8 Gyabuaa, 20 Jimenez, 33 Bernasconi; 73 De Nipoti (25°pt 29 Diao), 10 Capone (K) (11°st 16 Vlahovic); 11 Cisse. A disposizione: 77 Avogadri, 30 Bertini; 4 Berto, 26 Masi; 28 Regonesi; 44 Falleni. Allenatore: Modesto.

Arbitro: Marco Emmanuele (Pisa).

Assistenti: Francesco Romano (Isernia) e Nicola Morea (Molfetta).

Quarto ufficiale: Ermes Fabrizio Cavaliere (Paola).

Var: Luigi Nasca (Bari).

Avar: Salvatore Longo (Paola).

Ammonito: Solcia (A); Chiricó, Cianci (C).

Recupero: pt 4’; st 6’.

Angoli: 3-13.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui