Premier League e Liga, le sorprese dei tornei

0
Premier League e Liga, le sorprese dei tornei

In attesa dei nuovi turni, analizziamo assieme le squadre di Premier League e Liga che fin qui hanno sorpreso. Se in vetta in Inghilterra non ci sono troppe new entry, in Spagna fanno rumore i problemi del Barcellona, che fin qua, con una gara in meno, ha accumulato solo 9 punti in 5 gare, andamento da Europa League. Nel mezzo, da segnalare alcune compagini che, per un motivo o per l’altro, hanno stupito per rosa e calendario affrontato.

Premier League, lo spavaldo Brentford di Frank

Il Brentford, tornato in Premier League dopo 64 anni, si è aggiunto alla larga cerchia delle squadre londinesi nel massimo campionato, ben 7. Una stagione 2020/2021 che resterà nella mente dei tifosi per anni, considerando anche l’inattesa semifinale in Coppa di Lega. Nel precampionato, le Bees sembravano nettamente spacciate, un inizio thrilling al cospetto dell’Arsenal. Invece, i Gunners in crisi sono liquidati con un secco 2-0. A seguire, 2 pari, 1 sconfitta e un altro incredibile successo esterno, uno 0-2 sul Wolverhampton. Oltre al 7-0 rifilato ai sedicesimi di Carabao Cup all’Oldham Athletic. In attesa della sfida con lo Stoke City

Il condottiero è il danese Thomas Frank, che lavora a Londra dal 2018, portando entusiasmo e fantasia. Il suo 3-5-2 si affida alla solidità difensiva di Pinnock e dell’ex Celtic Ajer, passato alla capitale inglese per ben 15 milioni di euro. Una spesa che per il momento sta ripagando sul campo. Sul fronte d’attacco, invece, spiccano le prestazioni di Ivan Toney. Classe 1996, è andato in rete all’esordio con l’Arsenal e nell’ultima gara contro i Wolves. Longilineo, rapido e con ottimo fiuto del gol, fin qui ha timbrato il cartellino in 32 occasioni su 46 presenze. Un biglietto da visita niente male per un deb in Premier League: potrà ripetersi come Jamie Vardy nel 2016? Ai posteri l’ardua sentenza, nel frattempo contribuisce alla squadra con i suoi gol.

Oggi pomeriggio, alle 18:30, arriva il Liverpool a domicilio. Una sfida temibile da non perdere, il Brentford studia per essere il nuovo Sheffield United di 2 anni fa. Il colore della divisa, d’altro canto, è lo stesso.

toney Premier League e Liga, le sorprese dei tornei

Liga, Falcao meravigliao per il Rayo Vallecano

Sesta posizione a pari merito con il Valencia, differenza reti a +4, 4 risultati utili di fila. Non è una big, ma il Rayo Vallecano di Radamel Falcao, tornato al centro del potere dell’attacco. Il colombiano classe 1986, dopo l’esperienza al Galatasaray, è ripartito dalla Madrid minore, lontana dai riflettori di Real e Atletico, sua ex squadra. No, ha scelto di ripartire più dal basso, per aiutare i Rayistas a conquistare una salvezza complicata. Tre reti di fila e un ruolo da leader sempre più assimilato. A 35 anni, dopo tanti guai fisici e un exploit solo sfiorato, è il momento di battere ancora un colpo. 

Il club madridista, che si è aggiunto in Liga a Real, Atletico e Getafe, è guidato Andoni Iraola, giovanissimo allenatore del 1982, che ha avuto esperienze all’Aek Larnaca e al Mirandés, club di Segunda División che due anni fa approdò miracolosamente in semifinale di Copa del Rey. Rosa impostata in campo su un propositivo 4-2-3-1, molto versatile in fase offensiva e difensiva, con il fantasista Oscar Trujo in gol in 3 occasioni, rigorista e fonte di gioco della regia d’attacco. Oltre all’ex Valladolid Sergi Guardiola, di esperienza, e a una buona difesa e la mediana a due retta dal senegalese Pathé Ciss, abile ad agire in entrambe le fasi. Domani domenica 26, alle 18:30, il campo di Vallecas ospiterà il Cadice per un’interessante scontro per la permanenza in Liga. Falcao e compagni scalpitano.

Radamel-Falcao Premier League e Liga, le sorprese dei tornei

Presto per dire se queste due sorprese si confermeranno tali anche nel proseguo dei rispettivi campionati. Ad ogni modo, siamo certi che le compagini saranno trascinate dalle ali di entusiasmo e dai propri uomini differenti. Per rifiutare il ruolo di semplici Cenerentole ed avere una storia in più da raccontare.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui