Premier League giornata 1: debutto amaro per il Man. City

0
Premier League giornata 1: debutto amaro per il Man. City

Riparte il campionato più bello del mondo, la Premier League, finalmente con stadi pieni in ogni ordine di posto. Cadono sul campo del Tottenham i campioni in carica del Manchester City; debutti vincenti per le altre big mentre crolla l’Arsenal contro la matricola Brentford. Di seguito l’analisi della giornata 1 di Premier League.

Premier League – Giornata 1: Tottenham-Man. City 1-0, Man. United-Leeds 5-1, Chelsea-Crystal Palace 3-0

Negli ultimi dieci anni, il Manchester City aveva sempre vinto la prima giornata (record alla pari dell’Aston Villa dei primi del ‘900) ma stavolta il debutto è amaro: il nuovo Tottenham di Nuno Espirito Santo vince di misura con un gol di Son. Si tratta della quarta sconfitta in altrettanti match per gli uomini di Guardiola nel nuovo stadio degli Spurs. Grande assente Harry Kane, nemmeno presente in tribuna, e dato per partente proprio in direzione City con i suoi (ex?) tifosi che hanno intonato a fine partita il coro “Are you watching Harry Kane?”. Debutto incolore per Grealish, acquistato per ben 117 milioni.

son Premier League giornata 1: debutto amaro per il Man. City

Un trionfo invece l’inizio di stagione del Manchester United: uno straordinario Pogba (quattro assist) e un implacabile Bruno Fernandes (tripletta) demoliscono il Leeds 5-1. Di Fred, Greenwood e Ayiling le altre marcature. Tutto questo in attesa del neo acquisto Varane, presentato prima dello start dell’incontro.

Perfetta anche la prima dei campioni d’Europa del Chelsea (privo per il momento di Lukaku) che non lascia scampo al Crystal Palace allenato da Patrick Viera. Un gioiello su punizione di Marcos Alonso e i gol di Pulisic e Chalobah regolano le Eagles.

Norwich-Liverpool 0-3, Leicester-Wolverhampton 1-0, Brentford-Arsenal 2-0

Netta vittoria in trasferta del Liverpool contro il neo promosso Norwich. Decidono l’incontro Jota, Firmino e Salah. Da segnalare il ritorno dal primo minuto in difesa per i Reds di Van Djik, finalmente completamente recuperato dall’infortunio dello scorso ottobre.

liverpool-norwich Premier League giornata 1: debutto amaro per il Man. City

Basta una rete del solito Vardy al Leicester per sconfiggere il Wolverhampton al termine di una partita molto equilibrata.

Cade malamente l’Arsenal: i Gunners perdono in casa della matricola Brentford che festeggia il ritorno in Premier dopo 74 anni con una bella vittoria per 2-0, frutto dei gol di Canos e Norgaard. Oscuri presagi per la squadra di Arteta, priva di Aubameyang e Lacazette ufficialmente out per infortunio, che dovrà affrontare nelle prossime due giornate Chelsea e Manchester City.

Everton-Southampton 3-1, Newcastle-West Ham 2-4, Watford-Aston Villa 3-2, Burnley-Brighton 1-2

Esordio vincente per Rafa Benitez sulla panchina dell’Everton. I Toffies infatti battono in rimonta il Southampton grazie alle marcature di Richarlison, Doucourè e Calvert-Lewin. Di Armstrong il vantaggio iniziale dei Saints.

Bellissima partita fra Newcastle e West Ham: Hammers due volte in svantaggio in virtù delle segnature di Wilson e Murphy ma che rispondono colpo su colpo vincendo alla fine per 4-2 con i gol di Cresswell, Benrahma, Soucek e Antonio. Antonio che, con questa rete, agguanta Paolo Di Canio in cima alla classifica dei top scorers del West Ham in Premier League.

Unica vittoria di una neo promossa firmata dal Watford che vince 3-2 contro l’Aston Villa. A realizzare i gol ci pensano Dennis, Sarr e Hernandez per i padroni di casa mentre McGinn e Ings per gli ospiti.

Infine, tre punti conquistati in trasferta dal Brighton che ribalta l’inziale vantaggio di Tarkowski per il Burnley grazie a Maupay e Mac Allister.

Premier League, il programma della giornata 2

  • Liverpool – Burnley
  • Aston Villa – Newcastle
  • Crystal Palace – Brentford
  • Leeds – Everton
  • Man. City – Norwich
  • Brighton – Watford
  • Southampton – Man. United
  • Wolverhampton – Tottenham
  • Arsenal – Chelsea
  • West Ham – Leicester

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui