Premier League, la nostra top 11 per la stagione 2023/24

0
Premier League, la nostra top 11 per la stagione 2023/24

Qual è la top 11 della Premier League al termine della stagione 2023/24? La redazione di 11contro11 ha stilato la formazione con i migliori giocatori del massimo campionato inglese, che si è concluso con il trionfo del Manchester City nell’ultimo turno. I Citizens hanno vinto il torneo per la sesta volta nelle ultime sette stagioni, precedendo l’Arsenal di sole due lunghezze: decisiva è stato il successo nell’ultimo turno ai danni del West Ham. Per la nostra squadra ideale (età media 26,7 anni) abbiamo scelto in panchina Unai Emery, che ha riportato l’Aston Villa in Champions League dopo 46 anni. La nostra top 11 si schiera con un 4-2-3-1.

Premier League, la nostra top 11 per la stagione 2023/24: esperienza e gioventù in difesa

PORTIERE

David Raya (28 anni, Arsenal): arrivato dal Brentford, alla sua prima stagione con la maglia dei Gunners colleziona il maggior numero di clean sheet (16). Anche per merito suo i londinesi hanno chiuso il campionato con la miglior difesa, con 29 gol subiti in 38 partite. Oltre alle 32 presenze in Premier League, il portiere spagnolo ha collezionato 9 gettoni in Champions League.

DIFENSORI

Kieran Trippier (33 anni, Newcastle): il terzino destro dei Magpies è il re degli assist tra i difensori in questa stagione, con 10 passaggi vincenti. Ne ha realizzati di più in un singolo campionato solo con la maglia del Burnley, 12 nel 2012/13 e 2013/14 in Championship.

Virgil Van Dijk (32 anni, Liverpool): due gol e altrettanti assist in 36 presenze di campionato per il centrale olandese, punto di riferimento indiscusso nella retroguardia dei Reds. Sono quattro le reti complessive in stagione, considerando anche la Coppa di Lega e la FA Cup: risale al 2019/20 l’ultima volta in cui ha segnato più gol fra tutte le competizioni in una singola annata (5).

Cristian Romero (26 anni, Tottenham): terza stagione in Premier League per l’ex centrale dell’Atalanta, che quest’anno ha vissuto la miglior annata della sua carriera. In campionato ha messo a referto 36 presenze (record personale) segnando 5 gol: è stato il difensore più prolifico del torneo. Le prestazioni dell’argentino non sono passate inosservate: sulle sue tracce c’è il Real Madrid.

Josko Gvardiol (22 anni, Manchester City): impatto decisamente positivo con il massimo campionato inglese per l’ex Dinamo Zagabria e Lipsia. In stagione ha collezionato 42 presenze fra tutte le competizioni. Giocatore duttile, può essere schierato sia al centro che sulla fascia sinistra. Il difensore croato sa anche segnare: ha messo a referto cinque gol tra campionato e Champions League.

Premier League, nella top 11 le certezze Rodri e Foden in casa City

CENTROCAMPISTI

Rodri (27 anni, Manchester City): aveva deciso la finale di Champions League nel 2023 contro l’Inter, regalando ai Citizens il trofeo per la prima volta. Nella stagione da poco conclusa in Premier League ha vissuto la sua annata migliore: 8 gol e 9 assist, ha ritoccato il suo record personale in un singolo campionato. Le 50 presenze complessive fra tutte le competizioni spiegano perché lo spagnolo è uno dei punti fermi del team di Guardiola.

Martin Ødegaard (25 anni, Arsenal): si conferma ad alti livelli dopo la scorsa, straordinaria stagione. Nel 2022/23 era stato protagonista con 15 gol e 7 assist in campionato, quest’anno ha segnato meno (8 reti) fornendo, però, più passaggi vincenti (10). Si è tolto anche la soddisfazione di segnare i suoi primi due gol in Champions League.

ATTACCANTI

Phil Foden (24 anni, Manchester City): per la seconda volta in carriera tra i professionisti raggiunge la doppia cifra di reti in campionato. Stagione pazzesca per l’attaccante inglese di Stockport, quarto nella classifica marcatori con 19 gol; a referto conta anche 8 assist, miglior prestazione personale di sempre. I margini di crescita sono ancora ampi e nella prossima stagione può ambire al traguardo dei 100 gol con la maglia dei Citizens; al momento è a quota 87.

Cole Palmer (22 anni, Chelsea): il gioiello dei Blues, che aveva iniziato la stagione con il Manchester City, è letteralmente esploso. Ha chiuso il campionato da vice capocannoniere con 22 gol, è arrivato secondo anche nella classifica degli assist (11). Ha messo a referto due doppiette, una tripletta contro il Manchester United e anche un poker ai danni dell’Everton. Infallibile dagli undici metri con nove gol su altrettanti rigori.

Che stagione di Watkins!

Ollie Watkins (28 anni, Aston Villa): ha fatto meglio dell’anno scorso, quando aveva chiuso il campionato con 15 gol. Sotto la guida di Emery ha migliorato notevolmente le sue statistiche: miglior uomo assist della Premier League 2023/24 con 13 passaggi vincenti, e 19 gol che piazzano l’attaccante inglese al quarto posto nella classifica marcatori. Aveva segnato in un singolo torneo solo nel 2019/20 in Championship con la maglia del Brentford. Considerando anche le coppe, in questa annata ha collezionato 53 presenze e 27 gol.

Erling Haaland (23 anni, Manchester City): ha segnato meno della scorsa stagione, quando ebbe un impatto devastante in Premier League. Per la seconda volta consecutiva vince il titolo di capocannoniere, segnando 27 gol ed eguagliando la sua seconda miglior prestazione in un singolo torneo. Ha messo a referto anche 5 gol in FA Cup (tutti contro il Luton Town in una sola partita) e 6 in Champions League.

ALLENATORE

Unai Emery (52 anni, Aston Villa): il tecnico spagnolo ha fatto subito la differenza da quando è arrivato a Birmingham. Nella scorsa stagione ha preso il posto di Steven Gerrard, portando i Villans dal 15° posto al 7° e ottenendo la qualificazione in Conference League. Quest’anno si è superato: dopo un testa a testa con il Tottenham per il quarto posto, è riuscito a spuntarla riportando il club nella massima competizione europea per club.

La panchina della nostra top 11 di Premier League

Jordan Pickford (30 anni, portiere, Everton): nonostante i Toffees abbiano chiuso il campionato nelle zone basse della classifica, l’estremo difensore inglese è il secondo ad aver collezionato il maggior numero di clean sheet.

Pedro Porro (24 anni, difensore, Tottenham): il terzino degli Spurs ha migliorato le proprie statistiche rispetto alla scorsa stagione, prendendosi il posto da titolare sulla fascia destra. In campionato conta 35 presenze, mettendo a referto 3 gol e 7 assist.

Benjamin White (26 anni, difensore, Arsenal): irrinunciabile per i Gunners sulla fascia destra, come dimostrano le 37 presenze. Aggiorna il suo record di gol in un singolo campionato (4), stesso numero anche per gli assist. In questa stagione ha esordito anche in Champions League.

Jarrod Bowen (27 anni, centrocampista, West Ham): numeri da attaccante, come dimostrano i 16 gol realizzati in questo torneo. Mai aveva segnato così tanto in una singola stagione di Premier League: solo in Championship con la maglia dell’Hull City contava più reti in un campionato (22 nel 2018/19).

Bruno Fernandes (29 anni, centrocampista, Manchester United): 10 gol e 8 assist per il portoghese, capocannoniere dei Red Devils insieme a Højlund. Nonostante la stagione negativa dello United, l’ex Sporting resta uno dei più positivi.

Alexander Isak (24 anni, attaccante, Newcastle): alla sua seconda stagione in Premier League ha raddoppiato lo score della scorsa annata. Con 21 gol è terzo nella classifica dei marcatori (nel 2022/23 si era fermato a quota 10), ha anche segnato il suo primo gol in Champions League.

Mohamed Salah (31 anni, attaccante, Liverpool): per la nona stagione consecutiva raggiunge la doppia cifra di reti in campionato. Ha segnato 18 gol in questa Premier League, a cui si aggiungono 10 assist. Numeri in calo rispetto alle scorse edizioni, ma resta pur sempre il giocatore di punta dei Reds.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui