Premier League, la situazione nella lotta salvezza

0

La Premier League 2022/23 ci sta regalando uno dei finali più emozionanti degli ultimi anni, con Manchester City (1º con 82 punti ed una partita in meno) ed Arsenal (2º a quota 81) coinvolte in una gara all’ultima curva per l’assegnazione del titolo. Altro aspetto di grande interesse di queste ultime giornate sarà inoltre la lotta salvezza, che vede partecipi ben sei squadre dal futuro tutt’altro che certo.

Gettando un occhio alla classifica notiamo infatti come Southampton, Leeds e Leicester, le squadre che occupano le ultime tre posizioni in Premier, possano ancora sperare di ottenere la salvezza in extremis. D’altro canto anche Everton (17º), Nottingham Forest (16º) e West Ham (15º) devono ancora ottenere la matematica certezza di rimanere nella massima serie inglese il prossimo anno.

Premier League, lotta salvezza: chi scende in Championship?

La lotta salvezza in Premier League vede coinvolte addirittura sei squadre, tutte – chi più e chi meno – protagoniste di un campionato certamente non positivo. Il più incredibile è il caso del Leicester, campione d’Inghilterra nel 2015/16 ed oggi ad alto rischio retrocessione dopo due quinti ed un ottavo posto negli ultimi tre anni. Fa parecchio stupore anche il West Ham, che nell’ultimo mese della stagione si giocherà contemporaneamente la permanenza in Premier e le fasi finali della Conference League.

Gli Hammers, tuttavia, grazie alla vittoria contro il Manchester United nell’ultimo turno si sono assicurati un vantaggio di 7 punti sul terzultimo posto ed hanno quindi bisogno soltanto di una vittoria nelle ultime tre per assicurarsi la salvezza. Sono stati gli altri risultati di giornata, piuttosto, a ribaltare completamente la situazione: Nottingham Forest ed Everton hanno rispettivamente vinto contro Southampton e Brighton, mentre Leicester e Leeds si sono arrese a Fulham e Manchester City. Di conseguenza, le Foxes e i Peacocks sono crollate nel baratro della zona retrocessione assieme al Southampton, scavalcate proprio da Nottingham Forest ed Everton.

Premier League, la situazione nella lotta salvezza

Lotta salvezza, il calendario delle ultime tre giornate

Non ci rimane che dare un occhio a ciò che il calendario della Premier League ci riserverà nelle ultime giornate, più che mai decisive per decidere chi retrocederà in Championship. Gli unici scontri diretti rimasti tra le sei squadre coinvolte sono soltanto due, entrambi con il West Ham in campo: dopo la sfida sul campo del Brentford, infatti, gli Hammers affronteranno in successione Leeds (in casa) e Leicester (in trasferta).

Gli uomini di Dean Smith vantano probabilmente il calendario peggiore, dato che le altre due partite in programma saranno contro Liverpool e Newcastle, rispettivamente 3ª e 5ª forza della Premier League in questo momento. Agenda identica per 2/3 per il Leeds, che sfiderà il Tottenham al posto dei Reds.

Il Southampton, invece, per cercare di ottenere la salvezza dovrà ottenere tre successi su tre contro Fulham, Brighton e Liverpool e sperare poi che Leeds, Leicester ed Everton non superino quota 33 punti. Questi ultimi affronteranno il Manchester City al Goodison Park nel prossimo turno, per poi chiudere la stagione contro Wolverhampton (in trasferta) e Bournemouth (in casa). Il Nottingham Forest, infine, avrà in calendario le trasferte contro Chelsea (36ª) e Crystal Palace (38ª) ed il match casalingo contro l’Arsenal.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui