PSG, la presentazione di Leo Messi: «Accoglienza fantastica»

0

È cominciata l’avventura di Lionel Messi al PSG: questa mattina nell’auditorium dello stadio “Parco dei Principi” si è svolta la conferenza di presentazione del campione argentino, che avvia un nuovo capitolo della sua vita dopo 21 anni di successi e numeri straordinari al Barcellona.

Presentazione di Messi al PSG, il presidente Al Khelaifi: «Giornata storica»

Il primo a prendere la parola in conferenza stampa è il presidente del club, Nasser Al Khelaifi: «Sono molto orgoglioso di presentare Leo come giocatore del PSG, è un giorno storico per questo club e per tutto il mondo del calcio. Tutti conoscono Leo, l’unico ad aver vinto per 6 volte il Pallone d’Oro: è un giocatore che dà magia al calcio. Anche con il suo arrivo, il nostro obiettivo non cambia: puntiamo sempre a vincere. Al momento però non abbiamo vinto nulla: dobbiamo lavorare per vincere trofei, abbiamo bisogno di una mentalità vincente».

Champions League e campionato: «In Europa non so se siamo i favoriti, ma sicuramente vogliamo raggiungere questo obiettivo. La Ligue 1 ha alzato il livello, tutto il mondo vuole vedere il Paris Saint-Germain e questo porta benefici ad altri club. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i presidenti e i dirigenti delle altre società, che mi hanno fatto i complimenti. Spero che tutto il mondo, non soltanto la Francia, possa beneficiare di tutto questo».

Il presidente del PSG parla anche della faraonica campagna acquisti del club: «Abbiamo seguito tutte le leggi del fair play finanziario, prima di fare qualsiasi passo parliamo con i nostri partner e ci confrontiamo con la Ligue 1. Questo ha reso possibile la firma di Leo, avevamo un grande desiderio da entrambe le parti di concludere questa trattativa. Troppe volte si vuole vedere il negativo ma bisogna cercare il lato positivo, perché tutto è stato fatto seguendo la volontà di tutti. Stiamo controllando dettagliatamente le cifre e gli aspetti economici».

Messi: «Qui è il posto giusto per vincere la Champions League»

La ‘Pulce’ ringrazia il club per l’accoglienza e già non vede l’ora di scendere in campo: «Voglio ringraziare il presidente per le sue parole, sono molto felice. Tutti sanno che il mio addio al Barcellona è stato difficile da gestire perché dopo molti anni ho dovuto cambiare, dopo averci passato una vita. Però il fatto di arrivare qui mi ha dato tanta felicità e voglia di iniziare. Mi sto godendo tutto con la mia famiglia e non vedo l’ora di allenarmi e conoscere i miei nuovi compagni per iniziare questa nuova tappa della mia carriera. Ringrazio Leonardo e il club per l’accoglienza fantastica. Lotteremo insieme per raggiungere gli obiettivi di questo club. Sarà bellissimo, ci sono stati molti acquisti nuovi e già c’erano calciatori fortissimi. Giocherò con i migliori e questo è sempre bello».

PSG, la presentazione di Leo Messi: «Accoglienza fantastica»

Il fuoriclasse argentino ha vinto 4 volte la Champions League mentre i francesi non sono ancora riusciti a sollevare il trofeo: «Questo club ha avuto sempre squadre molto forti ma non è mai riuscito a vincere questa competizione, pur essendoci andato molto vicino. Dove è davvero difficile vincere, bisogna essere un gruppo unito e ancora non conosco questo spogliatoio ma serve anche un po’ di fortuna. La fortuna va altresì cercata: in Champions non sempre vince il migliore, si tratta di una competizione speciale ed è anche per questo che tutti vogliono vincerla. Penso di essere nel posto giusto per alzare questo trofeo. Sono passati tanti anni da quando ero piccolo in Argentina, sono cambiato molto come calciatore e soprattutto come persona. Però ho la stessa voglia e gioia di giocare a calcio, voglio continuare a vincere e raggiungere i miei obiettivi».

Presentazione al PSG, Messi: «Giocare contro il Barça? Sarebbe bello ma anche strano»

Il nuovo numero 30 dei parigini si sofferma sui nuovi compagni e sulla sensazione di giocare contro la sua ex squadra: «Quanto ha influito Neymar in questo trasferimento? All’interno dello spogliatoio conoscevo lui e altri giocatori come Paredes e Di Maria. Sono stati un fattore determinante affinché io potessi scegliere il PSG. Verratti? Il Barcellona lo voleva 4 anni fa, ora le cose si sono rovesciate, sono io ad essere qui pronto a giocare con lui. È un grandissimo giocatore, il migliore al mondo nella sua posizione. Un fenomeno a livello sportivo e un ragazzo stupendo, lo conosco come persona. Giocare contro il Barcellona? Penso che sarebbe bello, speriamo con lo stadio pieno. Sicuramente sarebbe anche strano, ma questo è il calcio e può succedere, vedremo».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui