Qatar 2022: i convocati del Giappone

0

Il Giappone è la prima Nazionale ad aver emanato la lista dei convocati per Mondiali di Qatar 2022, che avranno inizio domenica 20 novembre, con la sfida tra padroni di casa ed Ecuador. I nipponici sono impegnati in un girone a dir poco proibitivo, con Spagna, Germania e Costa Rica. Ad ogni modo, proveranno ad insediare fino alla fine i rivali per qualificarsi agli ottavi di finale, come avvenuto quattro anni fa in Russia. Gara d’esordio il 23 novembre seguente contro i teutonici, Gruppo E. IL C.T. Hajime Moriyasu scioglie dunque le riserve ed annuncia i giocatori che faranno parte della spedizione. Alcune diverse conoscenze della Serie A, tra i convocati, come Tomiyasu, Yoshida e Nagatomo, rispettivamente ex Bologna, Sampdoria e Inter

Qatar 2022: i convocati del Giappone

Portieri

  • Shuichi Gonda (Shimizu S-Pulse)
  • Daniel Scmhidt (Sint-Truiden)
  • Eiji Kawashima (Strasburgo)

Difensori

  • Hiroki Sakai (Urawa Red Diamonds)
  • Miki Yamane (Kawasaki Frontale)
  • Ko Itakura (Borussia M’Gladbach)
  • Takehiro Tomiyasu (Arsenal)
  • Maya Yoshida (Schalke 04)
  • Shogo Taniguchi (Kawasaki Frontale)
  • Hiroki Ito (Stoccarda)
  • Yuto Nagatomo (FC Tokyo)
  • Yuta Nakayama (Huddersfield Town)

Centrocampisti

  • Junya Ito (Reims)
  • Ritsu Doan (Friburgo)
  • Wataru Endo (Stoccarda)
  • Hidemasa Morita (Sporting)
  • Ao Tanaka (Fortuna Dusseldorf)
  • Daichi Kamada (Eintracht Francoforte)
  • Takefusa Kubo (Real Sociedad)
  • Takumi Minamino (Monaco)
  • Kaouri Mitoma (Brighton)
  • Gaku Shibasaki (Leganés)
  • Yuki Soma (Nagoya Grampus)

Attaccanti 

  • Daizen Maeda (Celtic)
  • Ayase Ueda (Cercle Brugge)
  • Takuma Asano (Vlf Bochum)

Oltre ai già citati, un altro elemento di spicco della selezione sono Kubo, che si è messo in evidenza in Liga con due reti. Da non sottovalutare nemmeno l’apporto di Kamada, fresco vincitore dell’Europa League con l‘Eintracht. Ultimo, ma non meno importante, l’ex Liverpool Minamino, che ora sta facendo la differenza in Ligue 1. Obiettivo del Giappone: stupire.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui