Qatar 2022: i convocati dell’Argentina

0
Qatar 2022: i convocati dell’Argentina

Altra grande favorita alla vittoria del Mondiale 2022 insieme a Francia e Brasile, l’Argentina questo pomeriggio ha diramato la lista dei convocati. Nel gruppo C con Arabia Saudita, Messico e Polonia, la Albiceleste è alla ricerca della terza del Coppa del Mondo della sua storia. Per portarla a casa, il CT Lionel Scaloni ha deciso di puntare su una selezione piena di giocatori di qualità e di fuoriclasse del calibro di Di María, Messi e non solo. Uomo copertino di questi Mondiali in Qatar sarà proprio la Pulga che dopo aver alzato la Coppa America, proverà a ripetersi vincendo una competizione che manca in bacheca dal 1986. All’ultimo Mondiale della carriera, il fuoriclasse del PSG proverà a trascinare i suoi a suon di gol e assist.

Qatar 2022: i convocati dell’Argentina

Portieri

  • Franco Armani (River Plate)
  • Emiliano Martínez (Aston Villa)
  • Geronimo Rulli (Villarreal)

Difensori

  • Marcos Acuña (Siviglia)
  • Juan Foyth (Villarreal)
  • Lisandro Martínez (Manchester United)
  • Nahuel Molina (Atletico Madrid)
  • Gonzalo Montiel (Siviglia)
  • Nicolas Otamendi (Benfica)
  • German Pezzella (Real Betis)
  • Cristian Romero (Tottenham)
  • Nicolas Tagliafico (Lione)

Centrocampisti

  • Alexis Mac Allister (Brighton)
  • Rodrigo de Paul (Atletico Madrid)
  • Angel Di María (Juventus)
  • Enzo Fernández (Benfica)
  • Alejandro Gómez (Siviglia)
  • Nico González (Fiorentina)
  • Exequiel Palacios (Bayer Leverkusen)
  • Leandro Paredes (Juventus)
  • Guido Rodríguez (Real Betis)

Attaccanti

  • Julian Álvarez (Manchester City)
  • Joaquin Correa (Inter)
  • Paulo Dybala (Roma)
  • Lautaro Martínez (Inter)
  • Lionel Messi (PSG)

Una squadra di grande qualità e di tutto rispetto quella messa su dal CT Scaloni. Nella lista dei convocati, inoltre, spuntano diversi “italiani” tra cui: gli juventini Di María e Paredes, gli attaccanti dell’Inter Correa e Lautaro, l’esterno d’attacco della Fiorentina Nico González e la Joya Paulo Dybala in recupero dall’infortunio rimediato contro il Lecce. Presenti anche vecchie conoscenze del nostro campionato come gli ex Udinese Molina e de Paul, Romero, Pezzella e l’ex capitano dell’Atalanta Papu Gómez. Con una rosa di questo genere, la selezione sudamericana si candida fortemente per arrivare fino in fondo nel torneo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui