Qatar 2022, qualificazioni europee: pari di Francia e Olanda

0

Dopo Euro 2020, ultimo impegno ufficiale, le nazionali europee sono tornate in campo per le qualificazioni ai Mondiali 2022 in Qatar. Nel quarto turno non sono mancate le sorprese, a cominciare dal pareggio della Francia contro la Bosnia e dell’Olanda sul campo della Norvegia. Il Kazakistan riprende l’Ucraina, mentre CR7 fa impazzire il Portogallo in rimonta stabilendo un nuovo record mondiale. Vediamo nel dettaglio tutti i risultati.

Qatar 2022, qualificazioni europee: Cristiano Ronaldo rimonta l’Irlanda

Rimonta incredibile del Portogallo che nel finale batte 2-1 l’Irlanda grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo, nuovo recordman assoluto di gol in nazionale nella storia del calcio. Sono 111, superato l’iraniano Ali Daei che deteneva il precedente primato a 109. Eppure lo stesso CR7 sbaglia un rigore nel primo tempo (ottima respinta di Bazunu), poi Diogo Jota colpisce il palo da pochi passi. Gli ospiti sfiorano il vantaggio con Connolly, murato da Rui Patricio, e poi passano in vantaggio al 45’ grazie a un colpo di testa di Egan che svetta benissimo sul corner di McGrath.

Nella ripresa Bernardo Silva si divora il pareggio da pochi metri, ma all’89’ ci pensa il solito Cristiano Ronaldo a rimettere le cose a posto con un colpo di testa imparabile a centro area su cross di Guedes. Non è finita qui perché il campione del Manchester United si ripete al 96’ con la stessa azione del pareggio, questa volta su cross di João Mario. L’Irlanda resta a zero punti in classifica, mentre il Portogallo consolida il primato del gruppo A.

Qatar 2022, qualificazioni europee: pari di Francia e Olanda

Nello stesso girone arriva la seconda vittoria del Lussemburgo che batte 2-1 l’Azerbaigian e si porta a un solo punto dal secondo posto. Uno-due dei padroni di casa con il vantaggio di Gonçalves all’8’ e il raddoppio di Rodrigues al 28’ su calcio di rigore. Gli azeri accorciano le distanze con Makhmudov al 67’ ma non basta. Nel prossimo turno ci sarà lo scontro diretto proprio tra Lussemburgo e Serbia (che gioca in casa): potrebbe rivelarsi determinante per la lotta a un posto nei play-off.

Pareggiano Francia e Ucraina, Danimarca a punteggio pieno

La Francia mantiene il primo posto nel gruppo D ma non va oltre l’1-1 in casa contro la Bosnia, che comunque resta lontana sei punti. La prima chance è per i transalpini che colpiscono il palo con un tiro di Mbappè in area, ma anche gli ospiti sono pericolosi con una punizione di Pjanic. È l’interista Dzeko a firmare il vantaggio al 36’: errore di Lemar e Veretout, pallone recuperato da Demirovic e assist per l’attaccante bosniaco che fulmina Lloris con un sinistro dal limite. Passano però tre minuti e la nazionale di Deschamps pareggia con un rimpallo su Griezmann da calcio d’angolo. Nel secondo tempo la Francia resta in dieci uomini per l’espulsione di Koundé al 51’.

Non ne approfitta l’Ucraina che viene fermata sul 2-2 dal Kazakistan e mantiene invariato il distacco dalla vetta. La nazionale gialloblù passa in vantaggio al 2’ con un destro meraviglioso di Yaremchuk da fuori area, ma i padroni di casa trovano il pareggio al 74’ con Valiullin, che si inserisce in area sul lancio di Tagybergen e con un sinistro sul primo palo batte il portiere. Finale al cardiopalma: ucraini di nuovo avanti al 93’ con la zampata di Sikan in area piccola, ma i kazaki non mollano. Il nuovo pareggio arriva al 95’ ancora con Valiullin che dalla stessa posizione del primo gol infila la sfera sotto la traversa.

Qatar 2022, qualificazioni europee: pari di Francia e Olanda

La Danimarca è sempre più padrona del gruppo F: vittoria per 2-0 sulla Scozia e punteggio pieno dopo quattro partite. Gli scandinavi decidono la sfida nel giro di due minuti: prima la sblocca Wass al 14’ con un colpo di testa su cross di Hojbjerg, e un minuto dopo Maehle firma il raddoppio concludendo un ottimo scambio con Damsgaard.

Qatar 2022, qualificazioni europee: Van Gaal riparte con un pareggio

Sempre nel girone F l’Austria vince 0-2 in casa della Moldavia e torna al secondo posto. Vantaggio di Baumgartner al 45’ con un destro dal limite dell’area che finisce nell’angolino basso. Dopo aver fornito l’assist decisivo al compagno, Arnautovic firma anche la marcatura personale al 94’ sul passaggio vincente di Alaba.

Al secondo posto del gruppo F c’è anche Israele, che nel quarto turno delle qualificazioni europee ai Mondiali 2022 in Qatar si impone con un netto 0-4 sul campo delle Isole Faroe. Grande protagonista Zahavi che segna una tripletta all’11’, al 44’ e al 92’. Nel mezzo c’è anche la rete di Dabbur che, dopo l’assist per il secondo gol, firma la terza rete della serata al 52’. Gli scandinavi restano a un punto, in fondo alla classifica con la Moldavia.

Comincia con un pareggio il nuovo corso di Louis Van Gaal sulla panchina dell’Olanda, che pareggia 1-1 in casa della Norvegia. A passare in vantaggio sono gli scandinavi al 20’ con Haaland, che addomestica il lancio di Strandberg e supera il portiere con il mancino. Al 37’ gli Orange trovano il pareggio con il destro di Klaassen da pochi passi sul cross di Wijnaldum. Nel secondo tempo padroni di casa vicinissimi al nuovo vantaggio ma la conclusione di Haaland si stampa sul palo.

Qatar 2022, qualificazioni europee: pari di Francia e Olanda

Prima vittoria della Lettonia che batte 3-1 Gibilterra e sale a 4 punti, a sole tre lunghezze dal secondo posto. Il match si decide interamente nel secondo tempo: vantaggio dei baltici al 50’ con il rigore vincente di Gutkovskis, ma al 71’ arriva il pareggio degli iberici sempre su rigore con De Barr. I padroni di casa ottengono il successo nel finale grazie alle reti di Gutkovskis (doppietta) all’85’ e Ciganiks all’89’.

Il Montenegro rimonta la Turchia, che equilibrio nel gruppo H!

Nell’equilibratissimo gruppo F pareggia la Turchia che non va oltre il 2-2 contro il Montenegro e, pur mantenendo salda la vetta, manca l’occasione per allungare sull’Olanda. Nel primo tempo protagonista Ünder che prima sblocca la partita al 9’ poi serve a Yazici il pallone per il raddoppio al 30’. Gli ospiti rientrano in gioco al 40’ grazie al laziale Marusic, che raccoglie il passaggio filtrante di Kosovic e davanti al portiere non sbaglia. Il pareggio arriva all’ultimo respiro con una splendida punizione di Radunovic al 97’.

Grande equilibrio anche nel gruppo H, dove il big match tra Russia e Croazia finisce 0-0. Entrambe restano in vetta alla classifica ma con soli 7 punti e un distacco minimo dalle inseguitrici. Per i russi ci prova Zakharian in due occasioni ma il portiere Livakovic non si fa superare. Per gli ospiti è invece di Perisic l’occasione più pericolosa con una conclusione di prima che sfiora il palo.

Le due big del girone possono sorridere per il pareggio tra Slovenia e Slovacchia, che fanno 1-1. Dopo due occasioni per i padroni di casa con Blazic e Lovric, gli ospiti passano in vantaggio al 32’ con il colpo di testa vincente di Bozenik su cross di Weiss. Raddoppio sfiorato poco dopo con il palo colpito da Schranz, ma al 42’ arriva il pareggio di Stojanovic con una conclusione in area su assist di Ilicic.

Successo di Malta che batte 3-0 Cipro agganciandolo a quota 4 punti. Dopo l’espulsione di Soteriou al 40’ che lascia gli ospiti in dieci uomini, arriva il vantaggio di Attard al 40’. Nella ripresa raddoppio di Mbong al 46’ e tris di Attard, che fa doppietta, al 54’. Il distacco tra le ultime (Malta e Cipro) e le prime del gruppo H è di appena tre punti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui