Qualificazioni Mondiali 2022: dilagano Ecuador e Brasile

0

Si è disputata ieri in Sudamerica la seconda giornata delle qualificazioni ai Mondiali 2022 in Qatar: vincono ancora Argentina e Brasile, questa volta con maggiore difficoltà rispetto al primo turno. L’Ecuador travolge l’Uruguay, parità nel big match tra Cile e Colombia mentre il Paraguay batte il Venezuela. Vediamo nel dettaglio i risultati delle cinque gare di qualificazione al Campionato del Mondo di calcio.

Qualificazioni Mondiali 2022: Argentina a punteggio pieno

Secondo successo per l’Argentina in altrettante gare, grazie all’1-2 in casa della Bolivia che resta ferma a zero punti. Eppure le fasi iniziali del match sono di marca locale, con due occasioni per Moreno e Chumacero. Proprio l’esterno, al 6’ mette al centro un cross per Moreno che stacca di testa e batte Armani per il meritato vantaggio della Bolivia. L’Albiceleste reagisce e prima colpisce un palo con Paredes e al 45’ trova il pareggio con un’azione insistita di Lautaro Martinez, bravo ad approfittare di un rimpallo. La ripresa è decisamente di marca ospite, con l’attaccante dell’Inter vicino alla doppietta con una conclusione sventata in corner da Lampe. Al 79’ Lautaro condisce la sua ottima prestazione con l’assist per il gol vittoria di Correa, che infila la sfera nel sacco con un tiro preciso all’angolino.

Poker Brasile in Perù, Neymar fa tripletta

Altra pioggia di gol dal Brasile, che vince 2-4 in Perù e sale in testa al girone a punteggio pieno. Protagonista del match è Neymar, che mette a segno una tripletta e supera Ronaldo il ‘Fenomeno’ come secondo miglior marcatore di sempre nella storia della Seleçao, alle spalle di Pelè. Primo tempo che si chiude in parità con il vantaggio dei peruviani al 6’ grazie a un tiro al volo di Carrillo, e il pareggio di Neymar al 28’ su calcio di rigore. Al 12’ Marquinhos dà forfait per un infortunio.

La ripresa si apre con il nuovo vantaggio del Perù al 59’ con un tiro da fuori di Tapia, ma cinque minuti più tardi Richarlison firma il pari con un tap-in su assist di Firmino. I Verdeoro completano la rimonta all’83’ con Neymar ancora su rigore. All’89’ la squadra di Gareca resta in dieci uomini per l’espulsione diretta di Zambrano. Il fantasista del PSG chiude i giochi al 94′ ribattendo in rete un palo di Everton Ribeiro.

Suarez non basta all’Uruguay, pari spettacolo tra Cile e Colombia

Brutto stop per l’Uruguay, travolto 4-2 dall’Ecuador che centra i primi tre punti. Padroni di casa in vantaggio al 14’ con un sinistro da fuori di Mena Delgado dopo un bello scambio con Ibarra. Nel quarto minuto di recupero del primo tempo arriva il raddoppio con Estrada che approfitta di un errore di Godin, L’attaccante sigla la doppietta personale al 52’ sfruttando l’assist di tacco di Valencia. Plata cala il poker con una bella giocata personale al 75’. Il ‘Pistolero’ Suarez rende meno amaro il passivo con una doppietta su calcio di rigore all’84’ e al 95’.

Rimanda l’appuntamento con la prima vittoria il Cile, fermato in casa sul 2-2 dalla Colombia. Ospiti in vantaggio al 7’ con Lerma, lasciato completamente solo in area di rigore, poi al 38’ Vidal pareggia i conti su un rigore da lui stesso conquistato. Tre minuti più tardi il centrocampista dell’Inter serve a Sanchez il passaggio decisivo per il secondo gol. Le due reti del Cile sono interamente di marca nerazzurra. Sembra fatta per la Roja ma al 91’ Falcao infila la sfera in rete dopo un’azione confusa. Buon punto per i Cafeteros, mentre il Cile resta fermo a un punto.

Successo importante per il Paraguay che soffre ma trova la vittoria in Venezuela per 0-1. Dopo gli assalti dei padroni di casa è decisivo il gol di Sanabria all’86’ con una conclusione piazzata in area di rigore. Paraguay a 4 punti, Venezuela ancora fermo a zero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui