Radja Nainggolan ad un passo dall’Anversa

0

Dopo aver rescisso il contratto con l’Inter e dopo che sembrava tutto fatto per un suo ennesimo ritorno al Cagliari, Nainggolan ha sorpreso tutti respingendo al mittente l’offerta dei sardi. Il calciatore classe 1988 infatti, ha accettato l’offerta dell’Anversa, decidendo quindi di tornare a giocare in patria dopo tantissimi anni in Italia.

Come spiega l’esperto di calciomercato di Sky Gianluca Di Marzio“Nainggolan lascia la Serie A. Dopo le esperienze con Cagliari, Roma, Inter e poi nuovamente Cagliari, il centrocampista belga torna nel suo paese natale. Ad aspettarlo c’è l’Anversa, che ha rilanciato nella notte ed è vicino all’accordo. Niente ritorno in Sardegna per il Ninja: ieri mattina sembrava esclusa l’opzione del ritorno in Belgio. Dopo il rilancio dell’Anversa, però, Nainggolan si è convinto: sono adesso in corso i lavori per i contratti”.

L’avventura di Nainggolan in Serie A

L’inizio dell’esperienza di Nainggolan nel campionato italiano, risale addirittura al 2005. Non per altro, nelle tante interviste rilasciate, il belga ha sempre dimostrato di saper parlare in maniera fluente la nostra lingua. Cresciuto nelle giovanili del Germinal Beerschot, viene subito notato da diversi osservatori italiani. La sua avventura nella penisola inizia ufficialmente in Serie B con la maglia del Piacenza. Con la compagine emiliana il belga mette subito in mostra le sua grandi doti tecniche e il suo ottimo tiro dalla distanza, attirando su di se l’interesse di diverse squadre.

A credere nelle qualità del giocatore di origini indonesiane è il Cagliari che lo acquista nel 2010. In 4 stagioni con la maglia rossoblù il Ninja è cresciuto molto tecnicamente e tatticamente, diventando un vero e proprio idolo dei tifosi. La sua dinamicità, la sua grinta e la sua forza in quegli anni, hanno fatto innamorare di lui diverse big italiane e non solo. Alla fine ad aggiudicarsi il nativo di Anversa è la Roma, squadra con la quale Nainggolan si consacrerà definitivamente.

Radja Nainggolan ad un passo dall'Anversa

Durante la sua avventura capitolina l’ex Cagliari è riuscito subito a guadagnarsi il ruolo di leader tecnico e carismatico, tanto da indossare diverse volte anche la fascia di capitano. Con il club giallorosso Nainggolan ha collezionato 33 reti in 203 presenze, diventando uno dei perni fondamentali della rosa della Roma. Numeri impressionanti tenendo conto del suo ruolo in mezzo al campo. 

Grazie alle sue prestazioni da centrocampista di alto livello, nel giugno 2018 Nainggolan passa all’Inter per una cifra intorno ai 38 milioni con in aggiunta i cartellini di Santon e Zaniolo. Nonostante i 7 gol in 41 presenze la sua esperienza con i neroazzurri è stata al di sotto delle aspettative, e parecchio altalenante causa problemi fisici. Con l’addio di Spalletti e l’arrivo di Antonio Conte, il Ninja è stato messo da parte nel progetto tecnico e quindi sul mercato dopo appena una stagione.

Il ritorno di Nainggolan al Cagliari e la sua prossima nuova avventura all’Anversa

Nell’agosto 2019 il belga viene mandato in prestito secco nella squadra nella quale è esploso: il Cagliari. Dopo alcune difficoltà iniziali per recuperare la condizione atletica, Nainggolan si è preso la squadra sulle spalle come in passato. Termina la sua seconda avventura in terra sarda con 6 reti in 29 match, trascinando i suoi al raggiungimento della permanenza in Serie A. 

Concluso l’anno di prestito, Nainggolan torna all’Inter, ma a causa del poco spazio, la società a gennaio decide di mandarlo nuovamente in prestito al Cagliari. Quest’ultima esperienza in maglia rossoblù è meno proficua del previsto. Segna però la sua unica rete stagionale nel finale della gara contro la Sampdoria. Un gol fondamentale per le speranze di salvezza dei sardi che, fino a quel momento, sembravano spacciati e vicini alla retrocessione. 

Proprio quando sembrava vicino a firmare per la quarta volta con gli isolani, il Ninja ha sorpreso tutti decidendo di accettare la proposta dell’Anversa. Nainggolan quindi, all’età di 33 anni, è pronto a intraprendere questa nuova e probabilmente ultima avventura in patria dopo quasi 16 anni in Italia.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui