Real Madrid-Bayern Monaco: i top e flop del match

0

Scopriamo i top e flop di Real-Madrid-Bayern Monaco, gara valevole per il ritorno delle semifinali di Champions League. I Blancos conquistano la finale di Wembley alla loro maniera, ribaltando in tre minuti tra l’88’ e il 92′ il vantaggio iniziale di Davies. Si tratta della secondo atto conclusivo in tre anni: stavolta ad attendere i ragazzi di Carlo Ancelotti ci sarà il sorprendente Borussia Dortmund di Edin Terzic. Ecco svelati i nomi dei top e flop.

Real Madrid-Bayern Monaco: i top del match

Joselu: non può che esserci l’uomo proveniente dall’Alavés per sostituire un certo Karim Benzema. Spesso messo in disparte a favore di falsi nueve, si fa trovare pronto e con grande fiuto del gol consegna la finale al Real. Il calcio è bello anche per questo.

Antonio Rudiger: arcigno, vero mastino della difesa sempre efficace. Si fa vedere anche in proiezione offensiva e confeziona l’assist del 2-1 per Joselu. Instancabile, tra i grandi protagonisti di questa stagione.

Alphonso Davies: entra in campo per rimpiazzare l’acciaccato Gnabry. Mossa apparentemente difensivista, eppure fa impazzire Carvajal sulla fascia e segna una rete di pregevolissima fattura. Peccato poi risulti inutile ai fini della qualificazione.

I flop del match

Manuel Neuer: compie dei veri e propri prodigi, non certo scontati per un 39enne. Eppure in occasione dell’1-1 ha la saponetta tra le mani e Joselu ne approfitta come un falco. Un errore capitale che pesa.

Leroy Sané: stasera non è  il re. Sconclusionato e in difficoltà nel trovare la posizione, è facile preda dell’attento Mendy. Ci ha abituati a molto meglio.

Jude Bellingham: chiaramente non ha nettamente demeritato, tuttavia non billa nel corso del match. Maggiormente devoto al sacrificio, di fatto non incide e fa a sportellate senza concedersi spazio per le sue giocate illuminanti. Ad ogni modo, Ancelotti gli concede la passerella e un Bernanbeu sempre più innamorato canta per lui. 

Quali sono i vostri top e flop di Real Madrid e Bayern Monaco?

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui