Riccardo Piscitelli al Mezőkövesd Zsóry, come nuovo portiere

0
Riccardo Piscitelli al Mezőkövesd Zsóry, come nuovo portiere

Questa sessione di mercato ha visto il trasferimento di Riccardo Piscitelli al Mezőkövesd Zsóry SE, compagine magiara che milita nella prima divisione ungherese. Non si tratta di certo del primo italiano che si trasferisce in Ungheria e, fino ad ora, molti sono riusciti ad ottenere il massimo da questa esperienza. L’estremo difensore classe ’93 comincia così una nuova avventura, lasciando il Nacional dopo una sola stagione. Nonostante non si tratti di un campionato di “prima scelta”, Piscitelli dovrà essere bravo a dimostrare il suo valore, anche per rimettersi in gioco – e in mostra – in ottica europea.

Riccardo Piscitelli al Mezőkövesd Zsóry SE: le ultime esperienze

In vista del campionato ungherese 2021/22, Riccardo Piscitelli si troverà impegnato in una stagione complessa, dato che comunque il Mezőkövesd Zsóry SE non è tra le favorite alla vittoria dello scudetto.

Mezokovesd-zsory-SE Riccardo Piscitelli al Mezőkövesd Zsóry, come nuovo portiere

Ciononostante, per il portiere quasi 28enne di Vimercate, può essere un’ottima occasione per far bene e farsi notare da altri club europei.

Le ultime esperienze lo hanno già visto impegnato sia all’estero che in terra italiana. Dalla Carrarese in Lega Pro, al Benevento, nel 2013/2014. Cinque stagioni, partendo proprio dalla Lega Pro fino ad arrivare alla Serie A, senza però mai giocarci. Stessa situazione per il campionato cadetto. Appena 31 presenze e 33 reti subite.

Una mezza stagione con il Carpi, in Serie B, da Dicembre 2018 al 2019, gli ha permesso di mettere in mostra le sue qualità, giocando 18 match, anche se con un passivo negativo, 34 reti subite.

Le ultime due annate le ha vissute in terra “straniera”, prima con la Dinamo Bucarest – nel 2019/2020 – con 27 gettoni e 40 gol subiti e infine con il Nacional, 14 apparizioni e 27 reti.

L’avventura in terra magiara sarà sicuramente ricca di emozioni ed è un ottimo banco di prova per mettersi in mostra e capire quale possa essere la realtà adatta a lui. Il portiere classe 1993 vuole trovare la giusta dimensione per cominciare a vincere da protagonista.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui