Rinviata l’inaugurazione dello Stadio Maradona: troppo caos

0

Sarebbe dovuto essere un giorno di festa. Un evento unico per celebrare un grande campione e unire i napoletani nel suo ricordo. E invece è stato rinviato. La data inizialmente prevista per l’inaugurazione dello Stadio Maradona era quella del 29 luglio. Ma una serie di vicissitudini e scontri ha portato alla definitiva cancellazione. L’assenza della squadra del Napoli e la mancanza del grande pubblico sono stati due dei fattori determinanti. In origine, 500 bambini sul campo e mille tifosi sugli spalti avrebbero dovuto prendere parte all’evento. La cerimonia sarebbe iniziata rivelando la statua dedicata a Maradona. E sarebbe poi proseguita con la benedizione della targa da parte del vescovo di Pozzuoli Pascarella. Sembrava tutto pronto, eppure nei giorni scorsi è arrivato il dietrofront. Inaspettato, ma per certi versi prevedibile.

Rimandata la festa per lo Stadio Maradona

La Giunta di Napoli si è infatti espressa nei seguenti termini, diramando un comunicato:Da giorni un evento per celebrare il suo ricordo è diventato motivo di divisione, contrapposizione e strumentalizzazione, anche politica”. Nota che continua e sancisce l’epilogo della vicenda: “La festa, l’evento pubblico non si farà esclusivamente per il rispetto che l’Amministrazione nutre da sempre per il suo campione.”

Rinviata l’inaugurazione dello Stadio Maradona: troppo caos

Una vicenda che sicuramente lascerà strascichi pesanti dietro di sé, dividendo le persone tra loro anziché unirle nel ricordo di Diego. Nel frattempo una nuova data per l’inaugurazione dello Stadio Maradona potrebbe essere quella del 30 ottobre, giorno di nascita del Pibe de Oro. Una soluzione che metterebbe tutti d’accordo. E che potrebbe, Covid permettendo, consentire a migliaia di tifosi di assiepare le tribune dell’ormai ex stadio San Paolo. Festa rimandata. Ma non annullata.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui