Roma-Cluj, Petrescu: «Giocheremo con 15 gladiatori»

0

Il CFR Cluj di Dan Petrescu è atteso dalla trasferta in casa della Roma per la terza giornata del gruppo A di Europa League. Sarà la quinta sfida nella storia dei rumeni contro i giallorossi: nella Champions League 2008/2009, i capitolini persero in casa per 2-1 e vinsero la gara di ritorno in Romania per 3-1, mentre nell’edizione 2010/2011 gioirono all’Olimpico vincendo 2-1 e pareggiarono in trasferta per 1-1.

Il CFR Cluj vanta altri quattro precedenti contro squadre italiane nelle coppe. Nei sedicesimi di Europa League 2012/2013 gli amaranto furono sconfitti due volte dall’Inter, (2-0 a Milano, 3-0 in Romania). Nella scorsa edizione del torneo invece hanno giocato contro la Lazio, battendola 2-1 in casa e perdendo 1-0 all’Olimpico. Buono il rendimento difensivo del Cluj, che non prende gol fuori casa da quattro trasferte europee e che non perde fuori casa in Europa proprio dalla partita contro la Lazio della scorsa stagione.

Roma-CFR Cluj, Petrescu fa la conta degli assenti

Queste le parole dell’allenatore del Cluj, Dan Petrescu, rilasciate a “Transilvania Reporter” in vista della gara contro la Roma. Il tecnico ha incontrato 5 volte la Roma, battendola una sola volta a fronte di due pareggi e due sconfitte. «Dopo la partita contro l’Agres mi prenderò una pausa di 5-6 giorni. Al momento ci sono così tanti problemi in squadra che non sarebbe giusto prendersi ora un momento di stop. Abbiamo molti infortunati e diversi contagiati dal coronavirus, per giocare la partita con la Roma avremo solo 14-15 giocatori. Ci sono alcuni giocatori in più, ma non nella lista UEFA, come Costache, Aurelio e Suarez, più Youssef, che speriamo diventi nostro giocatore al più presto.

Contro i giallorossi sarà una partita molto difficile, che giocheremo con 15 gladiatori. Giocheremo con una squadra, la Roma, che ha 21 giocatori internazionali e un budget enorme. Conosciamo il nostro budget, sappiamo quali giocatori abbiamo e penso che ciò che fanno nelle coppe europee sia incredibile. Se riuscissimo a qualificarci in questo gruppo sarebbe incredibile. Consideriamo infatti il numero di giocatori che abbiamo, la loro età e il fatto che molti sono all’esordio».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui