Roma-Hellas Verona 2-1, Juric: “Episodi hanno fatto la differenza”

0

La partita tra Roma ed Hellas Verona andata in scena ieri sera allo stadio Olimpico si è conclusa con una sconfitta per gli scaligeri guidati da Ivan Juric. Al momento del duplice fischio di Maresca i padroni di casa conducevano il gioco per 2-0; solo nella ripresa l’Hellas Verona è riuscita ad accorciare le distanze grazie a Pessina. Tuttavia, ciò non è bastato per cambiare le sorti del match contro i giallorossi, che si sono dimostrati pericolosi anche in diverse altre occasioni, soprattutto nel finale di partita. Come se non bastasse, Ivan Juric è stato espulso da Maresca a soli dieci minuti dall’inizio della gara, a causa delle eccessive proteste per un calcio di rigore concesso ai padroni di casa, secondo lui inesistente. Durante le dichiarazioni post-partita su Roma – Hellas Verona, Ivan Juric commenta con poche parole anche questo spiacevole episodio: «Ho detto che non c’era rigore assolutamente, anche se la mia reazione è stata esagerata. Ma va bene così»

Juric: «Sono stati gli episodi a fare la differenza»

Il tecnico scaligero Ivan Juric commenta la gara disputata dai suoi uomini: «Abbiamo fatto bene, ci sono stati degli episodi che hanno fatto la differenza. Ma ci è mancato qualche spunto in attacco». Nonostante la sconfitta, non mancano i complimenti del tecnico ai suoi uomini: «I ragazzi mi sorprendono ogni giorno, non posso fare mlto turnover e non è facile, ma i ragazzi mi stanno sorprendendo. So quanto si stanno sforzando per fare queste prestazioni».

Juric: «L’Europa non è per noi»

L’Hellas Verona è riuscita a portare a casa solo due punti nelle ultime quattro gare. La sconfitta di ieri contribuisce al suo allontanamento dalla zona Europa della classifica. Le dichiarazioni di Juric non riguardano soltanto la sfida tra Roma ed Hellas Verona, bensì lasciano un pò di spazio anche alla questione Europa League: «Non è per noi. I ragazzi hanno fatto un campionato splendido e sono andati oltre le loro possibilità. Ci siamo detti di dover dare il massimo e i giocatori stannno rispettando questo punto. Tra 60 ore rigiochiamo di nuovo ed è veramente una fatica enorme».

Infine, sul suo rinnovo con la squadra gialloblù: «Non ho deciso, stiamo ancora parlando».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui