Roma-Inter (2-4), Farris: “I ragazzi hanno grande qualità”

0

È dominio nerazzurro, perché anche la Roma cade contro l’Inter, non riuscendo a fermare la corazzata milanese, ma comunque mettendola in difficoltà nella prima metà di gara. Una grande prestazione dei nerazzurri che ringraziano un super Marcus Thuram, ancora in gol e protagonista. Oggi ha parlato Massimiliano Farris, vice di Inzaghi. 

Farris su Roma-Inter (2-4): “Prima pensiamo alla Salernitana, poi all’Atletico Madrid “

L’Inter c’è, rischia, ma vince contro la Roma 2-4 grazie al contributo di Acerbi, Bastoni e Marcus Thuram (che ha viziato anche un autogol). Ai giallorossi non sono bastate le reti di Mancini ed El Shaarawy per portare a casa tre punti, che sarebbero stati epocali, vista la differenza tra le due squadre. Alla fine della partita, vista la squalifica di Simone Inzaghi, ha parlato Massimiliano Farres, vice del piacentino.

Farris ha ironizzato: “Sì, è stata l’occasione adatta, anche se ho preso una bella acquata“. Nel finale di primo tempo l’Inter era in svantaggio e sembra esserci stata una videochiamata di Inzaghi negli spogliatoi. Farris ha spiegato: “In realtà non c’è stata una videochiamata, ma una comunicazione del mister a cui noi dello staff abbiamo fatto da tramite ai ragazzi, perché al mister non era piaciuta la prestazione del primo tempo. Non aveva visto ciò che aveva richiesto. Sono cose che sapevano, nel primo tempo non è stata l’Inter che conosciamo, ma c’è anche il merito della Roma che ci ha messo in difficoltà, nonostante il vantaggio all’inizio“.

Sulla partita dei nerazzurri, in particolare il secondo tempo, Farris ha commentato: “Abbiamo preso due gol evitabili, su cui lavoreremo, ma nel secondo tempo questi ragazzi hanno fatto vedere perché sono straordinari. Hanno alzato i giri del motore, avevano la posizione giusta in campo. Questo gruppo – se motivato e stimolato in allenamento – poi nelle partite che contano fanno vedere di cosa sono capaci. Magari possono sbagliare venti minuti, ma deve essere un monito per le grandi occasioni. Questa squadra sta facendo numeri incredibili, ma le squadre dietro non mollano e possono metterci in difficoltà“.

Sul primo tempo in cui nerazzurri hanno giocato male: “Nel primo tempo ci è mancata la mobilità e la capacità di uscire creando superiorità numerica, anche se in realtà ci aspettavamo una pressione più alta inizialmente. Noi siamo andati in vantaggio, ma loro hanno trovato due gol, anche grazie alla spinta di questo stadio. Il secondo gol era una ripartenza che potevamo evitare“.

Ha poi continuato: “Nel secondo tempo abbiamo semplicemente ritrovato le nostre posizioni, riuscire a giocare tra le linee e il nostro centrocampo si è alzato di livello. Questa squadra è fatta di ragazzi straordinari e al primo segnale riescono a invertire la rotta e portare la partita a proprio vantaggio“.

Una delle strategie utilizzate per vincere ci viene spiegata da Farris: “L’input a fine primo tempo era quello di ordinare il centrocampo e di alzare i quinti (Dimarco e Darmian). Abbiamo palleggiato meglio e chiuso la Roma nella sua metà campo. C’è tanta qualità e non era una partita semplice“. 

Farris però non parla di pratica scudetto chiusa: “Con queste due vittorie teniamo lontane due rivali, anche se non molleranno. Rimontare qui era difficile, perchè il campo si era appesantito, ma i ragazzi hanno dimostrato grande qualità“.

Sulle riserve di attacco, Sanchez e Arnautovic, Farris ha spiegato la loro importanza: “Sono importanti, perché danno il contributo anche in pochi minuti. Marko oggi ha fatto un assist. La voglia della squadra di chiuderla è stata fondamentale. Sappiamo che la Roma, lo dicono i dati, se ti chiude è pericolosa. Per noi questo contributo è fondamentale“. 

La Champions League si avvicina, ma c’è altro a cui pensare prima: “In realtà non abbiamo messo la testa sull’Atletico, perchè abbiamo da pensare alla Salernitana. La squadra sa che ci sono degli obbiettivi da portare a termine, ma è concentrata e riesce a farlo su più fronti. Abbiamo la Salernitana. L’Atletico è una grande squadra, la studieremo con calma, ma sappiamo che è abituata a giocare queste gare. San Siro ci darà una mano come sempre“.  Insomma, prima si penserà a fare punti contro la Salernitana e poi testa alla sfida del Meazza contro i colchoneros

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui