Roma-Juventus (1-1), Allegri: “Chiesa oggi stava bene”

0

La Juventus si ferma anche a Roma con un pareggio che rimanda nuovamente il discorso qualificazione Champions, cosa che Allegri adesso punta. Il mister bianconero ha parlato alla fine del match e ha analizzato la partita dell’Olimpico. 

Allegri su Juventus-Roma: “Ci sono mancate molte cose quest’anno”

La Juventus pareggia e ringrazia Bremer per il pareggio contro la Roma, che oggi ha messo in difficoltà la squadra di Allegri, ma che ha anche reagito bene. Lo svantaggio di Lukaku avrebbe potuto mettere in difficoltà i bianconeri, ma la reazione c’è stata. 

Fischio finale e rabbia di Allegri verso i giocatori: “Abbiamo rischiato di perdere una partita che non siamo riusciti a vincere dopo aver avuto delle occasioni. La gestione della palla è stata incredibile e abbiamo rischiato di perderla sul pari“.

Sulla stagione: “Il rammarico c’è. Riflettevo, ma il calcio spesso è bestiale. Dopo Milano e contro l’Udinese siamo crollati. Quando perdi l’obbiettivo principale, abbiamo cominciato a rallentare. Ci sono stati troppi imprevisti tra espulsioni, infortuni e situazioni poco favorevoli. In quei momenti però siamo stati concentrati e adesso abbiamo un bel vantaggio. Sabato possiamo chiudere. Potevamo fare meglio“.

Sul centrocampo: “I tre hanno giocato e creato molto, poi sono mancati. Miretti si è alternato, ci sono mancati Paul e Fagioli che avrebbero potuto dare una mano“.

Sul valore della rosa della Juve: “Questo lo valuta la società, ma adesso bisogna concentrarci su sabato. Poi abbiamo la finale, poi al resto penserà la società. C’è un ottima base e ci sono mancate alcune cose. Ci sono mancati i cambi, senza togliere qualcosa agli altri“.

La Juve per alcuni momenti è apparsa disordinata e Allegri spiega: “A me da piccolo ho imparato che il centrocampo fa funzionare la squadra. I nostri hanno corso tanto, perchè Pogba e Fagioli ci sono mancati. Abbiamo lavorato sui limiti“.

Su Chiesa: “Stasera era congeniale perché aveva molto spazio. Dovevamo giocare molto per l’ampiezza e far male. Poi ci siamo intestarditi. Ci sono delle volte in cui basta solo alzare la testa per creare“.

Sul futuro dipeso dalla Coppa Italia: “Domandatelo alla società, noi dobbiamo pensare a Roma e dobbiamo venirci da qualificati in Champions. Io capisco che la notizia susciti interesse, ma mancano pochi giorni. L’unico posto dove non me lo mandano è a Livorno“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui