Roma-Juventus (1-1), De Rossi: “Siamo stati sfortunati, peccato”

0

La Roma tenta l’impresa, ma non va oltre l’1-1 contro la Juventus, un risultato che per il momento rimette in discussione la Champions per De Rossi. Tanto fuoco all’Olimpico in una partita molto viva e che ha visto molte proteste. Ecco le parole del mister De Rossi alla fine del match.

De Rossi su Roma-Juventus: “I ragazzi sono stati bravi”

Lukaku illude, Abraham spreca nel finale e la Roma deve accontentarsi del pareggio contro la Juventus. Per De Rossi un punto di cui non si può accontentare, ma la Roma viene bloccata dal gol del pareggio di Bremer. Tanto di cui parlare e non mancano polemiche per un presunto mancato rosso a Weah per fallo su Paredes, che farà discutere in settimana. La Roma adesso aspetta il Napoli e l’Atalanta, in attesa di volare verso Leverkusen. 

De Rossi ha commentato la partita con queste parole: “Penso che abbiamo fatto una bella partita, intensa e con una prestazione di questo tipo siamo in crescendo. Stiamo in rincorsa, i ragazzi si impegnano e lottano. Cinque o quattro giocatori hanno veramente giocato molto e devo ringraziarli. Abbiamo avuto delle occasioni e ci è mancata un po’ di fortuna. Va dato merito alla Juve, perché sono veramente forti

Su Dybala: “Ha sentito un fastidio all’adduttore, ma non sembra grave. Valuteremo e speriamo bene“. Non buone notizie in vista del ritorno della semifinale di Europa League. 

Sulla fascia destra e il lavoro di Dybala: “Sono soddisfatto di Paulo che si muove in mezzo e mi piace avere degli esterni tutta fascia. Paulo ha delle caratteristiche e cerchiamo di sfruttarle così che renda meglio. Avere uno come Baldanzi o i terzini alti permette di farlo stare centrale”.

De Rossi ha parlato anche della squadra: “Probabilmente ci sembrava di poter vincere. Non conviene allungare così le partite contro la Juve. Dobbiamo sforzarci mantenendo la lucidità. Sono partiti forti nel secondo e dobbiamo lavorare su un difetto, un po’ di smarrimento. Dopo un gol subito dobbiamo reagire e puntare su ciò che sappiamo fare. Magari è un po’ di stanchezza, ma si creano molte occasioni in contropiede

Su Atalanta-Fiorentina: “Sì, questa partita verrà giocata a fine campionato e probabilmente deciderà molto. Non è facile per tutti, non c’è nessuno che ha ragione o torto, perché è comunque successa una cosa grave. La giocheranno tardi e sarà un po’ come una finale. Non possiamo permetterci di arrivare con una posizione in dubbio. Fa fare dei calcoli diversi“.

In vista di Leverkusen suona la carica: “Ci si crede come se fosse facile, rendendoci conto che il calcio fatto nei primi ventotto minuti ha portato a buone cose. Senza troppa fretta perché sono solo due gol. Ho chiesto un consiglio ad Allegri e mi ha detto che posso fare gol pure al sessantesimo, perché poi non dobbiamo fare arrembaggio. Loro se hanno spazio sono devastanti e sono fastidiosi“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui