Roma-Lazio (3-0), Mourinho: “Noi sempre in controllo”

0
Conferenza Stampa Mourinho

L’allenatore della Roma, José Mourinho, ha parlato al termine della grande vittoria per tre a zero nel derby contro la Lazio di Sarri

Roma-Lazio, Mourinho: “Rispetto per gli avversari”

L’allenatore portoghese ha parlato cosi della prestazione dei suoi ragazzi: “Grande prestazione. Già la vittoria con l’Atalanta era stata solida, con un risultato ovviamente diverso ma con una squadra consapevole di quello che doveva fare. Oggi è stata veramente speciale: sembrava che i giocatori sono stati in grado di mettere tutto in campo tutto quello che avevamo pianificato. Hanno meritato, bisogna dare credito a loro, contro un avversario che nel secondo tempo ha cercato di fare un risultato diverso, ha giocato con l’orgoglio tipico di chi gioca un derby. Noi sempre in controllo, non c’è dubbio che i ragazzi meritano totalmente la vittoria“. 

Sul gesto verso la tifoseria: “Non mi piacciono gli ‘olè‘, soprattutto non mi piace quando i giocatori li interpretano in modo sbagliato. Non mi piace che il giocatore lo interpreti come una partita finita o uno show, abbiamo visto Ibanez perdere una palla che è quasi finita con un’occasione per Immobile. È una questione di rispetto. Abbiamo vinto e possiamo vincere, magari 3-0, 4-0 o 5-0, ma sempre mantenendo il rispetto per l’avversario“. 

“Tammy deve giocare sempre cosi”

Il tecnico giallorosso ha parlato cosi di Abraham: “L’unica cosa che dico è che quando definite Abraham come un giocatore fantastico non sono d’accordo, perché conosco le sue potenzialità e so che può fare quello che ha fatto oggi. Non parlo solo dei gol, ma del modo in cui ha giocato, pressato, tenuto palla. Esigo tanto da Tammy, conosco il suo potenziale. Questo è Tammy e deve giocare ogni partita con questo atteggiamento“. 

Sugli obiettivi nell’ultima parte di campionato: “In campionato mi sembra ovvio che le 4 che sono lì finiranno prime. Poi ci sono 4 squadre che possono finire tra il quinto e l’ottavo posto: noi, l’Atalanta, la Lazio e la Fiorentina. 4 squadre che stanno migliorando le loro potenzialità, che sono diverse da quelle delle prime 4. Finire quinto o ottavo fa la differenza, vediamo se possiamo finire bene il campionato“. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui