Roma-Lazio (3-0), Sarri: “L’approccio non è mai esistito”

0
Conferenza Lazio Sassuolo Sarri

L’allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, ha parlato al termine della pesante sconfitta per tre a zero contro la Roma di Mourinho

Roma-Lazio, Sarri: “La reazione lascia perplessi”

Il tecnico toscano ha commentato cosi la prestazione dei suoi: “L’approccio non è mai esistito. Il gol iniziale ci ha tagliato le gambe. Poi non siamo stati bravi a reagire. Mi dispiace per i tifosi, che ci tengono tantissimo. Perdere così non è bello. Ci siamo innervositi, sbagliando tante situazioni in più rispetto al solito“. 

Sulla reazione nelle prossime partite: “La squadra, dopo una sconfitta così, solitamente reagisce bene le gare dopo. Ma la reazione avuta in campo oggi ci lascia perplessi. Le difficoltà tattiche in questa partita passano in secondo ordine. Dopo il primo gol mi è sembrato che la spia fosse in off, tante palle perse in maniera banale. Tutta una conseguenza dello stato d’animo iniziale“. 

“Il derby qui è particolare”

Sarri ha parlato cosi del gap con le prime quattro: “Per capire come colmare il gap con le prime quattro faremo delle valutazioni più avanti. Qualcosa ci manca sicuramente, basta vedere la classifica. Poi ne parlerò con la società, ma io devo tutelare i miei giocatori. La partita di oggi mi ha sorpreso in negativo. Il derby qui è particolare e speciale, a volte rischia di diventare un limite per entrambe le squadre“. 

Su come è arrivata la sconfitta: “Mi dispiace perderla così soprattutto per loro. L’approccio è difficile da valutare, abbiamo preso goal dopo 58 secondi. Sicuramente però abbiamo mostrato poca serenità dal punto di vista tecnico. Loro ci pressavano, ma tanti errori sono stati gratuiti. È un segnale che la testa era in confusione in quel momento. Romero? È un combattente, va a lottare palla su palla e prova a farsi sentire in fase difensiva. Una botta di dinamismo e partecipazione emotiva faceva comodo in quel momento. Sassuolo? Il post Nazionale è sempre delicato, visto che i ragazzi vengono inseriti in contesti totalmente diversi. Tornano a due giorni dalla partita e devono subito switchare con la testa. Penso però che venendo da questa sconfitta dobbiamo avere la giusta maturità“. 

Sull’episodio iniziale: “La partita di oggi spero sia stata condizionata dall’episodio iniziale. In settimana non ho avuto sensazioni negative. Loro hanno giocato in mezzo alla settimana, ma con il derby ricaricarsi è anche più facile. Prendere goal dopo pochi secondi fa effetto, ma in quei momenti bisogna essere bravi, soffrire un quarto d’ora e poi rientrare. Non l’abbiamo fatto, ci sarebbe voluto un episodio positivo. Loro avevano perso all’andata, c’era il rischio di un ingresso in campo più cattivo. Il derby che conta è sempre l’ultimo purtroppo, spero ci abbia condizionato solo il goal subito all’inizio”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui