Roma, per la fascia sinistra si valuta il ritorno di Emerson Palmieri

0

Riscattato Angelino in casa Roma serve un’altro terzino sinistro per l’anno prossimo, visto che il rapporto con Spinazzola è destinato a concludersi il prossimo 30 Giugno e tra i vari profili attenzionati c’è quello di Emerson Palmieri

L’italo-brasiliano che ha vestito la maglia giallorossa dal 2015 al 2018, tornerebbe più che volentieri a Roma, dove si metterebbe agli ordini di mister De Rossi all’epoca suo compagno di squadra. 

I due che si sono ritrovati anche nella fortunata avventura azzurra di Euro2020, potrebbero dunque riabbracciarsi presto. Ci sono però vari ostacoli in questa trattativa, primo tra tutti l’età del giocatore che va verso i 30 anni. 

Roma, per la fascia sinistra si valuta il ritorno di Emerson Palmieri

Inoltre poi c’è da valutare la formula con cui potrebbe effettivamente andare in porto l’operazione. Il club giallorosso infatti potrebbe spingere per un prestito con obbligo di riscatto, fissato intorno agli 8 milioni, in caso di qualificazione in Champions League.

Da capire in questo caso la risposta degli hammers con cui il laterale, pur non essendo un titolare fisso, ha un contratto fino al 2026. 

Roma, ecco alcune piste alternative al ritorno di Emerson Palmieri

In caso in cui per i costi, tra cui va inserito anche l’ingaggio non basso del terzino l’operazione non andasse in porto, ecco alcune alternative. In Serie A, in caso in cui la Roma volesse prendere profili giovani, le attenzioni potrebbero essere su Dorgu del Lecce o Parisi della Fiorentina. 

Entrambi potrebbero partire dalle rispettive squadre, chi per ambire a traguardi maggiori come nel caso del leccese, chi per trovare più spazio come l’ex Empoli.

Roma, per la fascia sinistra si valuta il ritorno di Emerson Palmieri

Per entrambi i costi sarebbero intorno ai 10 milioni circa tra base fissa e bonus. Prezzi non impossibili per due calciatori dal sicuro avvenire, considerando anche lo stipendio lordo annuo risparmiato dall’addio di Spinazzola. 

Attenzione poi infine a qualche pista francese di Ghisolfi, che insieme a De Rossi è al lavoro per creare la miglior Roma possibile. Col chiaro obiettivo di fare una rosa con due giocatori per ruolo di livello il simile, per non arrivare “corti” a fine stagione. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui