Roma: riscatto per Angelino, cosa fai con Llorente?

0

La stagione della Roma si è ufficialmente conclusa la scorsa domenica con la sconfitta per 2-1 al Castellani di Empoli, e anche se il club giallorosso ha un’amichevole in Australia contro il Milan per ricordare Agostino Di Bartolomei morto suicida 30 anni fa, è già tempo di pensare alla nuova stagione e decidere il futuro di alcuni giocatori in prestito con diritto di riscatto come Angelino e Llorente. 

Per il terzino spagnolo, la cui deadline scadeva alla mezzanotte di oggi, arrivano conferme circa il riscatto avvenuto dal Lipsia. Il contratto sarà sulla base di 1.8 milioni di euro più bonus per le prossime stagioni. 

Roma: riscatto per Angelino, cosa fai con Llorente?
Angelino si congratula con Aouar a cui ha fornito l’assist per il momentaneo 1-1 al Castellani di Empoli.

L’iberico, impiegato in alcune occasioni da De Rossi anche come braccetto nella difesa a 3, ha dato prova delle sue qualità in questi mesi in Italia e spera di rimanere.

Bravura con la palla tra i piedi, ottime verticalizzazioni e buoni cross, stacco aereo molto importante nonostante la bassa statura, a 5 milioni pagabili in 3 annate riscattarlo è un’affare. La Roma, che a sinistra dovrebbe perdere Spinazzola in scadenza di contratto il 30 Giugno, ha dunque chiuso la questione col club tedesco. 

Roma, definito il riscatto di Angelino si prova a trattenere Llorente con lo “sconto”?

C’è poi la questione Diego Llorente da valutare per il nuovo direttore Ghisolfi. Il francese appena arrivato dal Nizza per prendere il posto di Tiago Pinto, deve infatti capire come muoversi nei confronti del club inglese. 

La mancata promozione in Premier League del Leeds, può aiutare la Roma a cercare di trattenere il centrale iberico a condizioni di favore. Nella Capitale in prestito dal Gennaio del 2023, il trasferimento questa volta dovrebbe essere a titolo definitivo.

Roma: riscatto per Angelino, cosa fai con Llorente?
Diego Llorente impegnato ad impostare l’azione dal basso grazie alla sua ottima qualità palla al piede.

L’idea è che la Roma possa provare a offrire agli inglesi, dove farà ritorno Kristensen, circa 4 milioni considerando anche i 30 anni del difensore. Quest’anno impiegato in 42 match complessivi tra tutte le competizioni, offrendo un buon rendimento, Llorente è in attesa di conoscere il suo futuro. 

Consapevole che dovrebbe essere ancora a Roma, ma anche che in caso di mancata fumata bianca può avere una chance nel PSG. Il club allenato da Luis Enrique, lo ha cercato a Gennaio, e potrebbe rifarsi sotto in estate. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui