Roma-Sassuolo 0-0, De Zerbi: «Poca voglia di vincere»

0

Il Sassuolo pareggia 0-0 all’ “Olimpico” contro la Roma e manca l’opportunità di salire al secondo posto: un risultato che non è piaciuto a mister De Zerbi soprattutto per il secondo tempo poco brillante dei suoi nonostante la superiorità numerica. Dopo la sconfitta con l’Inter nel turno precedente, gli emiliani mancano nuovamente la vittoria ma restano nelle zone alte della classifica con un punto di vantaggio proprio sui giallorossi.

Roma-Sassuolo 0-0, De Zerbi: «Non siamo brillanti»

Le parole del tecnico neroverde Roberto De Zerbi nel postpartita ai microfoni di Sky Sport: «Non stiamo giocando bene. Il secondo tempo non mi è piaciuto sia per il gioco che per la poca voglia di vincere la partita, e di questo non sono contento. Va detto anche che abbiamo diversi giocatori forti indisponibili, e alcuni in campo non sono al cento per cento della forma. Pur apprezzando il pareggio contro una squadra come la Roma, non siamo andati a prenderci i tre punti con voglia e convinzione. Se abbiamo intenzione di rimanere nelle posizioni alte dobbiamo farlo, a maggior ragione se giochiamo con un uomo in più. Nel secondo tempo loro avrebbero meritato di vincere più di noi».

L’allenatore sulla prestazione di alcuni singoli: «Si sono mossi bene sia Djuricic nel primo tempo che Raspadori nel secondo. Alcuni giocatori non sono brillanti, come Boga e lo stesso Djuricic che intorno al 60’ stava già calando perché colpito dal covid qualche settimana fa, quindi non si è ripreso al meglio. Anche Raspadori non è al massimo, Maxime Lopez ha fatto un grande primo tempo ma l’ho tolto all’intervallo perché era ammonito. In una partita un po’ contestata dalla Roma avevo paura che potesse essere espulso».

De Zerbi conclude l’analisi: «Bisogna anche prendersi la responsabilità di sbagliare, quando la partita è così bloccata bisogna cercare lo spazio prendendosi anche qualche rischio. Nel secondo tempo abbiamo fatto confusione: pur con l’uomo in meno, la Roma era schierata allo stesso modo, mancava solo il trequartista sul lato destro. Lì dovevamo essere più aggressivi continuando a difendere con ordine come nel primo tempo. Pressione? L’unica pressione per i giocatori sono io».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui