Roma-Sassuolo 0-0, Fonseca: «Orgoglioso della squadra»

0

Un buon punto per la Roma, non tanto per il risultato quanto per la prestazione positiva nonostante oltre un tempo di gara in inferiorità numerica: Fonseca si gode gli aspetti positivi dello 0-0 casalingo contro il Sassuolo, che in attesa del Napoli lascia i giallorossi al quinto posto in classifica. Dopo un primo tempo equilibrato con alcune occasioni da entrambe le parti, e l’espulsione di Pedro nel finale, la ripresa ha visto una Roma più in palla del Sassuolo nonostante lo svantaggio numerico. I giallorossi hanno anche colpito un palo.

Roma-Sassuolo 0-0, Fonseca sull’arbitraggio: «Non capisco il primo giallo a Pedro»

Nel postpartita è soddisfatto il tecnico portoghese Paulo Fonseca, ecco la sua analisi della partita ai microfoni di Sky Sport. «Sono molto orgoglioso della squadra, abbiamo fatto una buona partita e costruito le migliori occasioni per fare gol. Abbiamo avuto una buona organizzazione difensiva non permettendo a una grande squadra come il Sassuolo di avere opportunità. Nel secondo tempo avremmo meritato il gol. Dopo la partita col Napoli abbiamo capito quello che dovevamo migliorare e abbiamo giocato bene anche oggi, così come contro lo Young Boys».

Sulla prestazione di Dzeko: «Ha fatto un grande lavoro per la squadra a livello difensivo, poi per un giocatore che è stato fermo un po’ è difficile arrivare con freschezza in area di rigore, ma qualche opportunità l’ha avuta. In coppia con Borja Mayoral? Può essere una possibilità, Borja sta crescendo. Oggi abbiamo iniziato con Pedro al lato di Dzeko, era importante non lasciar giocare il Sassuolo per vie interne».

Fonseca, espulso alla fine del primo tempo per proteste, commenta l’arbitraggio di Maresca: «Non mi è piaciuto, gli episodi parlano da soli. Non capisco l’ammonizione sul primo fallo di Pedro, e poi non so come possa essere solo da giallo il brutto fallo che ha subito Pellegrini. Posso capire che l’arbitro non abbia visto bene ma adesso esiste il VAR. C’era anche un rigore per noi. La mia espulsione? Stavo dicendo all’arbitro che non capivo il primo giallo per Pedro e che abbiamo avuto quattro ammonizioni su cinque falli».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui