Roma-Shakhtar Donetsk, le formazioni ufficiali: c’è Pedro

0

Ritorno al passato per Paulo Fonseca, oggi tecnico della Roma, che agli ottavi di finale di Europa League affronterà lo Shakhtar Donetsk, sua ex squadra prima di approdare nella Capitale (di seguito le formazioni ufficiali). L’allenatore portoghese ha allenato gli ucraini da maggio 201 a giugno 2019, ma c’è anche un altro ex in casa giallorossa ovvero Henrikh Mkhitaryan, che ha giocato con lo Shakthar dal 2010 al 2013. Una sfida delicata per i capitolini, che dopo aver eliminato il Braga ai sedicesimi con un punteggio complessivo di 5-1 cercano il pass per i quarti. La Roma proverà a migliorare lo score della scorsa stagione quando la Roma fu eliminata agli ottavi dal Siviglia. Sono 10 i precedenti dei giallorossi contro squadre ucraine, con un bilancio di 4 vittorie e 6 sconfitte.

Lo Shakhtar Donetsk punta a proseguire il suo cammino europeo provando almeno ad eguagliare il risultato della scorsa stagione, quando raggiunse la semifinale della competizione perdendo poi 5-0 contro l’Inter. Gli ucraini hanno eliminato agevolmente il Maccabi Tel Aviv ai sedicesimi con un punteggio complessivo di 3-0. In precedenza erano stati “retrocessi” dalla Champions League nonostante un ottimo girone, mancando la qualificazione solo per una peggior differenza reti. Nei sei precedenti contro la Roma, la squadra attualmente allenata da Castro ha vinto quattro volte e perso due. Sono invece 27 i precedenti contro squadre italiane: bilancio di 7 vittorie, 4 pareggi e 16 sconfitte.

Squadra arbitrale tutta portoghese: dirige l’incontro Artur Dias, assistenti Rui Tavares e Paulo Soares; quarto uomo Tiago Martins, al VAR João Pinheiro e Assistente VAR Luis Godinho. Fischio d’inizio ore 21,00 allo stadio “Olimpico” di Roma.

Roma-Shakhtar Donetsk, le formazioni ufficiali

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 24 Kumbulla, 4 Cristante; 37 Spinazzola, 14 Villar, 42 Diawara, 2 Karsdrop; 7 Pellegrini, 11 Pedro; 77 Mkhitaryan.

PANCHINA 83 Mirante, 87 Fuzato, 3 Ibañez, 6 Smalling, 9 Džeko, 18 Santon, 21 Mayoral, 31 Carles Pérez, 33 Bruno Peres, 61 Calafiori, 92 El Shaarawy.

ALLENATORE: Paulo Fonseca.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-1-3): 81 Trubin; 2 Dodo, 49 Vitao, 22 Matvienko, 31 Ismaily; 21 Alan Patrick, 27 Maycon; 11 Marlos; 14 Tete, 10 Moraes, 7 Taison.

PANCHINA: 1 Shevchenko, 30 Pyatov, 4 Kryvtsov, 8 Marcos Antônio, 9 Dentinho, 15 Korniienko, 19 Solomon, 50 Bolbat, 59 V’Yunnik, 61 Sudakov, 70 Konoplyanka, 77 Bondar.

ALLENATORE: Luis Castro.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui