Roma, si ferma Dzeko

0

Giorni difficili in casa Roma per Edin Dzeko. L’attaccante, infatti, è stato costretto a fermarsi.

Dzeko e l’infortunio con la Roma

Dzeko ha rimediato una lesione di primo grado all’adduttore sinistro durante la sfida di ritorno della Uefa Europa League che ha visto la Roma opposta ai portoghesi dello Sporting Club de Braga. Dopo aver messo a segno la prima marcatura dell’incontro, il bosniaco è uscito nel corso del secondo tempo a causa di un problema fisico. Gli esami strumentali hanno stabilito che i tempi di recupero si aggirano intorno alle due settimane. Paulo Fonseca, allenatore della Roma, spera di riaverlo a disposizione per il match degli ottavi di finale contro lo Shakhtar Donetsk il prossimo giovedì 11 marzo a Kiev.

La lite con Fonseca

Uno stop che arriva proprio sul più bello. Il centravanti stava recuperando la forma migliore dopo circa un mese di “lavori forzati”. I fatti risalgono alla disfatta della Roma contro lo Spezia di Vincenzo Italiano durante il match valevole per i quarti di finale di Coppa Italia. L’ex capitano giallorosso, in quell’occasione, rimproverò al portoghese una scarsa attenzione durante la gestione dei cambi (la Roma usufruì di uno slot “aggiuntivo” perdendo la partita 3 a 0 a tavolino). Al termine di un confronto acceso tra i due fu Dzeko ad avere la peggio. Esclusione a tempo indeterminato dagli allenamenti (con possibilità di svolgere solo sedute individuali), fascia di capitano tolta e possibilità di un trasferimento già nella finestra di mercato di gennaio (ipotesi, quest’ultima, conclusa con un nulla di fatto). Proprio quando il peggio sembrava essere ormai passato (piccoli segnali di disgelo con il reinserimento in gruppo del numero nove), ci ha pensato l’infortunio a mettere tutto nuovamente in discussione.

Il “rivale Mayoral”

L’unico a trarre giovamento da questa delicata situazione sembra essere proprio Borja Mayoral. Il giovane spagnolo, arrivato in prestito dal Real Madrid per essere la riserva di Dzeko, si sta rivelando ben più di un’alternativa del Bosniaco. Ogni volta che è stato chiamato in causa, il numero 21 si è sempre fatto trovare pronto, ben figurando in quasi tutte le uscite dei capitolini. 18 partite disputate in Serie A da entrambi ed una sola rete di differenza tra i due (7 quelle di Dzeko, 6 quelle di Mayoral). Al rientro il posto da titolare non appare scontato per il cigno di Sarajevo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui