Roma: sospeso Petrachi, De Sanctis nuovo ds

0

“Ci risiamo” verrebbe da dire cosi, in casa Roma sono anni ormai che ad ogni estate assistiamo a stravolgimenti talvolta nell’organico della squadra, talvolta sulla panchina. Questa volta tocca anche agli organi alti della dirigenza, il ds Petrachi  è stato sospeso dal suo ruolo, per contrasti con la dirigenza, al suo posto Morgan De Sanctis.

Petrachi: Guido Fienga parla della sospensione del ds

Roma: sospeso Petrachi, De Sanctis nuovo ds

il CEO giallorosso Guido Fienga, l’uomo che il club ha ufficialmente incaricato come guida di allenatore e squadra in questo finale di stagione, è tornato sulla rottura con Petrachi: “Avremmo voluto evitare la decisione di sospendere il ds, ma evidentemente è stata inevitabile, essendosi rotto un rapporto fiduciario, che è la base di una relazione. Ma la concentrazione di club e squadra resta massima, in vista del campionato e dell’Europa League”.

Petrachi: scontro totale con la dirigenza

Roma: sospeso Petrachi, De Sanctis nuovo ds

I rapporti tra Pallotta e Petrachi non sono mai stati ottimi ma il ds si è spinto dove nessun altro aveva osato: ha scritto le sue lamentele in un messaggio contornato da insulti e lo ha spedito al presidente. Ora la dirigenza può avvalersi del motivo di licenziamento per giusta causa e ha già ottenuto un risultato inusuale: la sua sospensione dall’incarico.

La storia non sembra essere finita qui purtroppo, il ds starebbe studiando una causa per mobbing poiché ,a suo dire, non sarebbe stato messo in condizione di lavorare serenamente. I suoi difensori dicono che avrebbe voluto portare a Roma il giocatore del Sassuolo Boga e non lo spagnolo Pedro, gradito a Fonseca. Il problema della dirigenza della Roma, in verità più che il nome dei nuovi innesti, è gestire un bilancio che chiuderà il 30 giugno con un rosso a tre cifre.

Guido Fienga: “De Sanctis sarà il nuovo ds”

Il CEO della Roma spiega le ragioni che hanno portato allo strappo totale con Petrachi, ribadendo le ambizioni giallorosse: “Il progetto Roma non prevede ridimensionamenti, prescinde dai singoli e va avanti sulle stesse traiettorie che abbiamo sempre illustrato. Non cambia di una virgola l’intenzione di far salire di livello società e squadra con elementi all’altezza per far stare la Roma lì dove merita: ai vertici del calcio italiano e protagonista in Europa. Petrachi ha partecipato allo sviluppo di questo progetto, ma è stato evidente, specie nelle ultime esternazioni pubbliche e private, un disallineamento nella sua percezione dei ruoli e nel rapporto con i vertici della società. In ogni caso, il disallineamento non riguarda assolutamente temi di mercato”.

Nell’ottica di continuare proprio questo sviluppo del “progetto Roma”, la nomina immediata di De Sanctis come ds, per portare avanti le trattative di mercato in cui la Roma è impegnata.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui