Salernitana-Atalanta (1-2), Gasperini: “Con la Roma non è decisiva”

0

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato dopo la pesantissima vittoria per due a uno contro la Salernitana allenata da Stefano Colantuono. All’Arechi di Salerno i neroazzurri iniziano male concedendo un contropiede troppo facile, i granata sfruttano la difesa piazzata male per passare in vantaggio. All’inizio della ripresa il Gasp ne cambia tre e cambia volto ai bergamaschi, l’ingresso di Koopmeiners, autore di un gran goal, permette una rimonta pesantissima in ottica quinto posto e qualificazione alla prossima Champions League. 

Salernitana-Atalanta, Gasperini: “Penalizzati dai recuperi”

Il tecnico dei bergamaschi ha commentato cosi la situazione sui recuperi delle partite di Serie A: “Sia con il Marsiglia, sia con la Roma potremo contare su un ambiente in fibrillazione. A Roma ci sarà un grande esodo per sostenerci. La partita più difficile da preparare è stata sicuramente questa, per le altre porremo un’attenzione superiore. Domenica prossima non è decisiva, solo quando ci sarà la matematica potremo fare altri tipi di ragionamenti. Voglio sottolineare una cosa. Non è colpa nostra se non si conosce la data del recupero con la Fiorentina. Questa situazione ci ha penalizzato, avremmo giocato prima ma non era possibile. Stiamo scendendo in campo da tanto tempo per tre volte a settimana. Purtroppo, in quella circostanza, è successo un qualcosa di drammatico e bisogna rendersi conto che non era un codice giallo. Non abbiamo tratto nessun vantaggio, questo deve essere chiaro. Anzi, vedere la classifica che ci vede distanziati dalle altre può avere un peso. Ci hanno messo anche il recupero con l’Inter tra Milan e Bologna, sfida che per noi è stata negativa. E’ un problema che riguarda la densità delle partite, non è una scelta mia o della società” 

Sul rinnovo con l’Atalanta: “Capisco la curiosità sua e di tanta gente. Mi creda, però: arriveremo all’una di notte a casa, se andrà bene andremo a dormire alle 2 e domattina ci alleniamo con chi non ha giocato oggi. Mercoledì pomeriggio ci rivedremo tutti per la prima volta e dovremo velocemente preparare sul piano tattico una semifinale di ritorno di Europa League. Una sfida storica per l’Atalanta che può giocarsi una finale di una competizione internazionale. Poi domenica abbiamo la Roma, uno scontro diretto per la posizione Champions. Poi mercoledì ci sarà la finale di coppa Italia con la Juventus. E ancora, in caso di ulteriore finale, Lecce e Torino con il potenziale recupero con la Fiorentina. Non so quando avremo il tempo per parlare“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui