Salernitana-Juventus, Allegri: “Vulnerabili in difesa”

0

La Juventus passa nel finale contro la Salernitana grazie alla rete di Vlahovic, che manda Allegri ancora dietro due punti all’Inter. Una partita sofferta, dove i granata hanno tenuto duro e messo in difficoltà la Juventus. Nel post partita ha parlato il tecnico, Massimiliano Allegri

Allegri su Salernitana-Juventus: “Vlahovic in forma, dobbiamo sfruttarlo meglio”

La Juventus strappa il pass dell’Arechi contro la Salernitana e gli uomini di Allegri mantengono il passo sempre a -2 dall’Inter. La rete finale di Vlahovic completa la rimonta bianconera dopo un match difficile per la Vecchia Signora, sotto di un gol nel primo tempo con la rete di Maggiore, poi espulso. La rete di Iling Junior ha riportato la Juventus in partita e poi Vlahovic ha chiuso i conti. Così ha parlato Massimiliano Allegri al termine del match. 

Sull’obbiettivo scudetto Allegri non si sbilancia: “No, è questione di essere realisti. L’Inter è davanti e sta facendo un ottimo campionato. Per noi oggi era importante vincere per mantenere la distanza dal quinto posto e quindi mancano 19 partite in cui c’è da gestire questo vantaggio. Giovedì ci sarà la coppa e sarebbe bello raggiungere la semifinale. Dovremo recuperare e pensare alla prossima partita“. 

L’analisi della partita da parte di Allegri è ottimista, ma non mancano le preoccupazioni: “In questo momento stiamo bene fisicamente e siamo sereni durante la partita. Abbiamo fatto un buon primo tempo contro una Salernitana che è stata brava a concederci poco. Abbiamo avuto delle buone idee, ma se perdi l’attimo diventa difficile concretizzare. Stasera la partita è stata fatta bene, ma non va bene prendere un gol come quello di Frosinone e come in coppa. La ripetitività di questi episodi non va bene. Sono dei segnali e la percezione è quella che ogni volta che ci buttano la palla in area rischiamo di prendere gol. Non possiamo dare possibilità agli avversari“. E continua: “Ultimamente attacchiamo bene e in maniera semplice. Siamo peggiorati in fase difensiva“. 

Sull’importanza della vittoria dell’Arechi: “La vittoria è importante, i ragazzi stanno lavorando bene. Bisogna guardare gli errori. Ci sono dei momenti in cui la squadra ti dà la sensazione di poter essere vulnerabile e quindi va cancellato questo momento“. 

Sul momento positivo di Dusan Vlahovic, Allegri risponde: “Sì, dobbiamo sfruttarlo meglio anche con le palle in verticale e in orizzontale. In questo momento sta bene ed è in fiducia. È migliorato tecnicamente, può solo migliorare“. 

Sul girone di ritorno e i quarti contro il Frosinone, Allegri traccia la via: “Non lo so. 46 punti sono tanti. Facciamo un passo alla volta. Ora bisogna pensare a goderci la vittoria, ma giovedì siamo contro il Frosinone. È una squadra che non molla mai, soprattutto nelle situazioni di svantaggio. La Coppa Italia è un obbiettivo“. Continua affermando: “Migliorare è un obbligo. Il girone di ritorno è sempre difficile perchè fare più punti del girone di andata è successo in pochissimi casi. Quindi dovremmo fare almeno 50 punti per migliorare“. 

Sulle polemiche di Inter-Hellas Verona con il VAR protagonista Allegri ha risposto: “Ho sempre detto che il VAR è una roba soggettiva. L’ho detto sette anni fa e lo ridico oggi, ma lo ridirò anche domenica prossima. Punto. E bisogna accettarlo così come è. L’importante è non farlo passare per oggettivo. Questo poi è un altro discorso. L’oggettività, per esempio nel tennis, è la pallina che tocca dentro o fuori la riga. La soggettività poi è un’altra roba. I falli per esempio. Non ha senso discutere, noi facciamo il nostro lavoro, poi c’è una commissione arbitri che valuterà l’operato. Gli errori fanno parte del gioco e noi dobbiamo pensare a fare più gol possibili“. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui