Salernitana-Sassuolo, le formazioni ufficiali: un modo per ripartire

0

Ultima contro penultima, con la speranza di ottenere una salvezza sempre più lontana. Sono tante le squadre in gioco per strappare un pass che varrebbe la permanenza nella massima divisione e ogni partita risulta, così, fondamentale. In vista della giornata 31 di Serie A, ecco le formazioni ufficiali di Salernitana-Sassuolo, sfida delicatissima che apre il weekend. Da un lato le paure di Colantuono e dall’altro il timore di Davide Ballardini.

Fanalino di coda di questo campionato con 14 punti, alla Salernitana non è bastato cambiare volto (per più di una occasione) in panchina, poiché i risultati non sono arrivati. Ben 20 sconfitte, peggior difesa della Serie A (con 62 gol subiti) e secondo peggior attacco con 23 reti (peggio soltanto l’Empoli con 22). Numeri insufficienti per sperare di mantenere un posto di rilievo nella massima divisione.

Leggermente più in alto, a quota 24, compare il Sassuolo, squadra del tutto irriconoscibile. L’unica capace di sconfiggere l’Inter in Serie A, per poi perdersi – inesorabilmente – una partita dopo l’altra. 4 punti nelle ultime cinque uscite, con Ballardini che è chiamato al miracolo. Situazione critica e molto delicata.

A dirigere la partita ci sarà l’arbitro Simone Sozza, coadiuvato a sua volta da Bresmes e Bercigli in qualità di assistenti. Nei panni di IV uomo è stato invece chiamato Minelli, mentre per VAR e AVAR richiesto l’operato di Di Paolo e Gariglio. Si scende in campo Venerdì 5 Aprile alle ore 20:45, teatro dell’incontro lo Stadio Arechi di Salerno.

Salernitana-Sassuolo, le formazioni ufficiali

SALERNITANA (4-3-3): Costil; Pierozzi, Manolas, Pirola, Bradaric; Maggiore, Coulibaly, Gomis; Tchaouna, Ikwuemesi, Candreva.

PANCHINA: Allocca, Fiorillo, Boateng, Gyomber, Psalidis, Pellegrino, Sambia, Zanoli, Legowski, Martegani, Sfait, Vignato, Weissman, Simy.

Allenatore: Stefano Colantuono.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Doig; Boloca, Thorstvedt; Defrel, Bajrami, Laurienté; Pinamonti.

PANCHINA: Cragno, Pegolo, Missori, Viti, Racic, M. Henrique, Mulattieri, Obiang, Ceide, Kumbulla, Castillejo, Volpato, Lipani, Tressoldi.

Allenatore: Davide Ballardini.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui