Sami Khedira ai margini Juventus: non accetta di andar via

0

Ormai fuori dal progetto bianconero, Sami Khedira è stato escluso dalle partite di campionato e di Champions League. Nonostante il chiaro segnale da parte della Juventus, il centrocampista tedesco non intende lasciare Torino, pur sapendo il ruolo che ricopre. Avendo un ingaggio molto pesante, la società bianconera ha cercato – in diversi modi – di mandarlo via prima della scadenza del contratto, offrendogli una buonuscita di circa 6 milioni di euro. Proposta sicuramente allettante ma che non ha convinto il calciatore classe ’87, pronto a rimanere con la squadra fino alla scadenza del contratto, il 30 Giugno 2021.

Sami Khedira: situazione rimandata a Gennaio

Il caso Sami Khedira continua ad essere un peso per la Juventus, sia sul piano economico che su quello psicologico. Fino a quando, infatti, il calciatore ex Real Madrid rimarrà alla Juventus – allenandosi con la squadra – riceverà comunque il suo stipendio, il quale si aggira intorno ai 12 milioni di euro.

A differenza di Blaise Matuidi e Gonzalo Higuain, il centrocampista 33enne non ha voluto trattare e accettare compromessi, rimanendo così imputato sulla sua decisione. Un giocatore duttile e utile nelle ultime stagioni, prima per la Juventus di Allegri, un po’ meno per quella di Sarri. La sua propensione all’infortunio è sicuramente una delle motivazioni principali che ha spinto la società ad escluderlo dal progetto di Andreo Pirlo.

Varie offerte da valutare durante il calciomercato invernale

Il risultato però non cambia, poiché Sami Khedira è attualmente un giocatore della Juventus. Durante il mercato estivo non sono mancate offerte – e apprezzamenti – per il giocatore tedesco. A cercarlo sia dall’estero che dall’Italia. I bianconeri sarebbero più contenti di cederlo fuori dal proprio campionato ma, pur di liberarsi dell’ingaggio oneroso già a Gennaio 2021, potrebbero spingere sulle offerte dei club di Serie A.

La vera difficoltà sarà quella di persuadere il giocatore, visto che sembra avere richieste molto elevate e poco trattabili. Pertanto il caso Khedira si sposterà nella sessione di calciomercato invernale, con la speranza – per entrambe le parti – di trovare un compromesso.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui