Sampdoria, Antonio Candreva: il tuttofare

0
Sampdoria, Antonio Candreva: il tuttofare

Antonio Candreva è il vero “tuttofare” della Sampdoria di mister Claudio Ranieri. Tre reti nelle ultime tre partite ed ennesima prestazione superlativa per il talentuoso centrocampista che, nonostante la non più giovane età (a febbraio saranno 34 primavere), sta continuando a stupire.

L’arrivo di Candreva alla Sampdoria

Candreva è passato alla corte di Massimo Ferrero al termine dello scorso mercato, dopo la mancata intesa in merito al prolungamento della sua permanenza in casa nerazzurra.

L’esterno romano ha, dunque, scelto di firmare con la Sampdoria un contratto quadriennale (trasferimento a titolo definitivo, un’operazione da 2,5 milioni di euro complessivi).

Decisiva è stata, ai fini dell’operazione, la volontà di Fabio Quagliarella, capitano dei blucerchiati e suo storico amico.

Caccia al record

Con la nuova maglia della Sampdoria ha dimostrato da subito di essere determinante.

Il “tuttofare” (gioca indifferentemente come regista, esterno di centrocampo o, addirittura, seconda punta) di Ranieri ha scelto la squadra genoana per tornare ad essere protagonista.

I problemi con l’allenatore sono ormai un lontano ricordo, tanto è vero che gli è stato affidato anche il pesante ruolo di rigorista in caso di assenza del capitano dal terreno di gioco.

4 reti e 4 assist messi a segno in 15 partite disputate, Candreva ha ripagato la fiducia nei suoi confronti con una grande partenza che ora lo obbliga a tentare (quantomeno) di superare il suo record personale, quelle 12 reti realizzate con la maglia della Lazio nella stagione 2013/2014.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui