Sampdoria-Bologna, le formazioni ufficiali: Silva in campo

0

Uno degli appuntamenti di domenica 22 novembre delle ore 15 è quello tra Sampdoria e Bologna, valevole per l’ottava giornata del campionato di Serie A. Prima della sosta per le Nazionali, entrambe le compagini hanno perso il loro rispettivo incontro. La voglia di riscatto, dunque, è tanta da entrambe le parti, così come la voglia di fare punti per muovere la classifica. Di seguito il punto sulle scelte dei due allenatori e le formazioni ufficiali del match tra Sampdoria e Bologna (diretta tv su Sky).

Ranieri deve far fronte all’assenza di Tonelli: al suo posto Colley di fianco a Yoshida. A centrocampo, cambia l’assetto tattico, con tre centrali e due esterni alti: Damsgaard (che vince il ballottaggio con Jankto) da una parte e il titolare inamovibile Antonio Candreva dall’altra, punto di riferimento anche in virtù dell’esperienza maturata a certi livelli. In attacco, unica punta Quagliarella. In panchina Ramirez. Fuori dai titolari Gabbiadini.

Dubbio sul terzino mancino per Mihajlovic, che alla fine ha scelto di dare fiducia ad Hickey. Solo panchina per Denswil. Nessuna sorpresa, invece, dal baricentro a salire. Schouten prende il suo posto a centrocampo, mentre Palacio agisce come al solito da riferimento offensivo, con il trio tutto fantasia e dinamismo alle spalle composto da Orsolini, Soriano e Barrow. Ancora indisponibile Santander. Recuperati Medel, Poli e Sansone.

Arbitra l’incontro il signor Marinelli di Tivoli, coadiuvato dagli assistenti Rossi e Zingarelli. Quarto uomo Fourneau. Designato al VAR Massa, assistito da Alassio.

Sampdoria-Bologna, le formazioni ufficiali

SAMPDORIA (4-3-3): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Regini; Thorsby, Ekdal, Adrien Silva; Ramirez; Candreva, Quagliarella, Damsgaard.

PANCHINA: Letica, Ravaglia, Ferrari, Rocha, Askildsen, Jankto, Léris, Ramirez, Verre, La Gumina, Prelec, Gabbiadini.

ALLENATORE: Claudio Ranieri.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.

PANCHINA: Da Costa, Denswil, Mbaye, Paz, Baldursson, Dominguez, Medel, Poli, Ruffo Luci, Sansone, Vergani, Vignato.

ALLENATORE: Sinisa Mihajlovic.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui