Sampdoria-Inter (2-2), Inzaghi: “Sensi non sta bene, spiace perderlo”

0
Sampdoria-Inter (2-2), Inzaghi: “Sensi non sta bene, spiace perderlo”

L’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, ha parlato al termine del pareggio per due a due al Marassi contro la Sampdoria allenata da Roberto D’Aversa

Il tecnico ex Lazio ha parlato dei goal subiti e dell’ennesimo infortunio di Stefano Sensi; per lui un problema dovuto ad un contrasto violento poco dopo il suo ingresso in campo, il giocatore ha provato a stringere i denti ma è dovuto uscire a pochi minuti dalla fine.

Sampdoria-Inter, Inzaghi: “Due gol fortuiti” 

Simone Inzaghi ha parlato cosi della partita contro la Samp e dei goal subiti: “Non è colpa delle fatiche nazionali, abbiamo preso due gol fortuiti. Dzeko ha spiazzato Handanovic, Augello ha fatto un gran tiro al volo, nel nostro miglior momento nel secondo tempo abbiamo avuto tre occasioni incredibili ma l’infortunio di Sensi ci ha compromesso il finale di gara“. 

Sui sudamericani: “Vidal, Correa e Lautaro sono riusciti ad allenarsi, Lautaro sembrava aver recuperato meglio, diceva di essere riposato e quindi ho scelto lui. Sanchez si era allenato poco“. 

Su Federico Dimarco: “Dimarco è una grande risorsa per noi, si è presentato nel migliore dei modi. Può giocare sia in difesa che fare il ricambio di Perisic, è un giocatore che è un piacere vederlo allenarsi, ma in certe partite come quella di oggi non mi sarei aspettato di vederlo coi crampi. Lui e Calhanoglu si fermano spesso a provare le punizioni”. 

“Purtroppo ancora problemi per Sensi” 

L’allenatore Ex Lazio ha parlato delle condizioni di Stefano Sensi: “Sensi purtroppo non sta bene, c’è stato un contrasto e dovrà fare degli accertamenti più approfonditi. Spiace perderlo, è una risorsa importante e dovremo valutare Bastoni e Dimarco in ottica Real Madrid”. 

Sulle condizioni del campo del Marassi e delle condizioni meteo: “Il campo non era in perfette condizioni, faceva tanto caldo, abbiamo comunque davanti un avversario che ha preparato la partita e ci ha creato dei problemi”. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui