Sassuolo-Milan 1-2, De Zerbi deluso: «Presi due gol rivedibili»

0
Sassuolo-Milan 1-2, De Zerbi deluso: «Presi due gol rivedibili»

Il Sassuolo di De Zerbi interrompe a otto gare la striscia positiva di risultati, perdendo al “Mapei Stadium” contro il Milan. Ai neroverdi non è bastato un buonissimo primo tempo, giocato alla pari con i rossoneri, per strappare punti e provare a giocarsi qualche chance per il settimo posto, ora distante otto lunghezze (col Napoli che deve ancora giocare). Un ko che non intacca minimamente la strepitosa stagione degli emiliani, che proseguendo con questa crescita e programmazione possono ritagliarsi ancora uno spazio importante.

Sassuolo-Milan, De Zerbi: «Alcuni giocatori non hanno creduto nel pareggio»

Nel dopopartita, ai microfoni di Sky Sport, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi è deluso per il risultato contro il Milan. «Abbiamo preso due gol rivedibili, soprattutto per la troppa poca voglia di non subire reti, che invece una squadra come la nostra deve sempre mantenere altissima. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, di fronte alla squadra più in forma del campionato. Lo sapevamo e ho detto ai giocatori che questa sarebbe stata la più difficile delle tredici partite, per come ci siamo arrivati noi e per come ci è arrivato il Milan. Era una partita aperta ma poi abbiamo giocato con un uomo in meno: contro questo Milan non ce lo possiamo permettere».

Al tecnico non è andato giù un aspetto in particolare. «Abbiamo retto bene anche nel secondo tempo. Dei dieci che sono rimasti in campo sette-otto credevano di poter pareggiare mentre due-tre giocatori no: questo mi ha dato più fastidio. Se prendiamo tutte le partite come decisive per le nostre carriere e il campionato, allora ci ritagliamo uno spazio importante. Se invece pensiamo di non metterci tutto, allora i giocatori possono stare vicino a me a vedersi la partita, visto che la panchina è lunga».

De Zerbi sul futuro e Locatelli

Cosa migliorare? «Facciamo tante esercitazioni sulla fase difensiva, ma comunque parte tutto dalla testa e dalle individualità, se parliamo di voglia di non prendere gol. Se parliamo di tattica allora è un altro discorso».

Sul mercato: «Il futuro è sabato a Napoli, poi abbiamo il Genoa e l’Udinese. In seguito tutti veniamo giudicati, bisognerà fare delle scelte su chi riteniamo possa essere adatto per proseguire e capiremo anche cosa aggiungere di nuovo per migliorarci. Sono discorsi già in cantiere aldilà degli ultimi risultati positivi».

Su Locatelli, autore di un’ottima prova anche contro i rossoneri, a conferma della crescita mostrata nell’arco di questa stagione. «E’ cresciuto perchè l’ha voluto lui, – afferma De Zerbi – non mi sento neanche così decisivo per il suo miglioramento. Quando ha voluto cambiare passo mentalmente si è preso tutto quello che ha meritato, oggi si prende gli elogi e il campo lo premia».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui