Scalvini, il ginocchio va ko: che tegola per Italia e Atalanta!

0

Giorgio Scalvini, prodotto del settore giovanile dell’Atalanta, pronto a difendere la maglia dell’Italia ad Euro2024 per vivere altre notti magiche come quella appena passata a Dublino, deve dire addio al sogno di una stagione perfetta per via di un gravissimo infortunio al ginocchio. 

Il 21enne difensore centrale della Dea, infatti, nel finale del match contro la Fiorentina ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.

Scalvini, il ginocchio va ko: che tegola per Italia e Atalanta!

La diagnosi in questi casi è quella di uno stop particolarmente lungo, che porterà il giocatore a tornare in campo solo nel 2025. Sono almeno 7 i mesi che ci vogliono prima di tornare ad allenarsi in gruppo, e anche più tempo per tornare ad avere una discreta condizione fisica.

Di conseguenza addio certo al sogno dell’Europeo e molti mesi di riabilitazione prima di poter tornare a giocare un match ufficiale. Una tegola incredibile, che sicuramente inciderà non poco in questi giorni sul morale del giocatore, pronto però a ripartire per tornare più forte di prima. 

Italia e Atalanta, ecco come si può reagire all’infortunio di Scalvini

Nella sfortuna del giocatore e di conseguenza anche della nazionale e dell’Atalanta, c’è però un’aspetto positivo. L’infortunio del giocatore in questo momento della stagione, permette alle squadre coinvolte (nazionale e club) di vedere infatti le cose con più ottimismo

Questo perché l’Italia del ct Spalletti fa ancora in tempo a convocare un sostituto per la spedizione tedesca di Euro2024. Il commissario tecnico della nazionale per questo ha già chiamato Gatti, che pre-allertato dopo le problematiche di Acerbi, è ora praticamente certo di andare in Germania. 

Scalvini, il ginocchio va ko: che tegola per Italia e Atalanta!

E la stessa Atalanta, in sede di mercato può prendere un giocatore, per sopperire alla lunga assenza del suo difensore.

Chi va a rimetterci di più insomma tra le parti in causa è proprio Scalvini, che salterà gli Europei e buona parte della prossima stagione. Con la voglia però, di andarsi a riprendere tutto quello che l’infortunio gli ha privato di viversi appieno. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui