Sergio Oliveira, l’eroe del Porto in Champions

0
Sergio Oliveira - FC Porto

Il passaggio del turno del Porto ai quarti di finali di Champions League porta la firma di Sergio Oliveira. Il centrocampista della squadra biancoblù ieri ha realizzato una doppietta che, di fatto, ha estromesso dai giochi la Juventus di Pirlo. Una prestazione che ha coronato il suo ottimo andamento stagionale: mai infatti era stato così prolifico in carriera.

La carriera di Sergio Oliveira

La carriera di Sergio Oliveira comincia con una girandola di prestiti che fa partire il suo cammino calcistico dal Beira Mar. Con la squadra portoghese esordisce tra i professionisti nella stagione 2010-11 a 18 anni. Un anno più tardi, vivrà la sua prima esperienza all’estero tra le fila del Malines in Belgio. Dopo appena 6 mesi però, tornerà in Portogallo al Penafiel. E’ con la squadra rossonera che colleziona fin qui il maggior numero di presenze e reti, rispettivamente 12 apparizioni e 2 segnature.

Sergio Oliveira, l'eroe del Porto in Champions

Nella stagione 2012-13 torna al Porto, entrando a far parte della squadra B e dunque in Liga Portugal 2. Qui gioca con continuità e scende in campo per ben 36 volte, realizzando tra l’altro 6 reti e 3 assist. Nei due anni successivi, trascorsi al Paços de Ferreira, trova la sua consacrazione sul terreno di gioco. Tuttavia, tornato nuovamente alla base non riesce a imporsi nell’undici titolare e mette insieme appena 10 presenze e 2 reti in due anni con il Porto.

Ancora in prestito fino alla definitiva consacrazione

Os Dragões decidono quindi di girarlo nuovamente in prestito, questa volta al Nantes. Anche in Francia però non riesce a far esplodere il suo potenziale, ma l’ennesimo ritorno in Portogallo questa volta sembra giovargli. Tra il 2017 e il 2019 colleziona 27 presenze con la maglia del Porto e mette la sua firma su 5 reti. Dalla sua definitiva consacrazione lo separa soltanto un’altra esperienza all’estero ovvero, quella al Paok con cui nella seconda parte di stagione chiude la sua avventura con 11 presenze e 3 reti.

Sergio Oliveira, l'eroe del Porto in Champions

Dal 2019 è tornato in pianta stabile al Porto e via via si è preso il posto da titolare convincendo Sergio Conceiçao. Quest’anno sta conducendo una stagione da vero protagonista sia in campionato che in Champions League. In totale ha segnato 16 reti, la sua stagione più prolifica finora, e servito 5 assist in 34 presenze totali.

L’importanza di Oliveira nella conquista dei quarti di finale

Nella gara di ieri Sergio Oliveira ha di fatto tenuto in piedi la sua squadra, nonostante l’uomo in meno per gran parte del secondo tempo. Inoltre, è stato anche l’autore diretto della qualificazione segnando entrambe le reti, portando a 5 il suo bottino in questa Champions League.

Nominato dalla stampa portoghese come eroe della serata di Champions, Sergio Oliveira ha poi espresso tutta la sua felicità nelle interviste a fine partita: “È una sensazione unica segnare due gol qui. Sono molto felice per il nostro passaggio del turno. Lo meritiamo ed è un motivo di orgoglio per il club e per il nostro paese. Dopo l’espulsione di Taremi abbiamo sofferto. Abbiamo giocato con le linee basse, ma volevamo sempre far gol e abbiamo dimostrato questa volontà. Il gol alla fine è arrivato e siamo immensamente felici. Dobbiamo essere orgogliosi per quello che abbiamo fatto. Voglio dedicare questa vittoria ai nostri tifosi.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui