Serie A 2021/22: regioni con più squadre in campionato

0
Serie A 2021/22: regioni con più squadre in campionato

In procinto di cominciare una nuova stagione, la Serie A 2021/22 presenta squadre di diverse regioni. Dei venti club, se ne possono contare ben dieci, con Liguria e Lombardia a condurre questa speciale classifica. Nel corso degli anni, la regione lombarda – insieme a quella emiliana – ha sempre avuto molte rappresentanti, grazie alla presenza di grandi compagini, in grado non soltanto di rimanere per molti anni tra le “prime della classe”, ma capaci anche di imporsi come vere e proprie potenze, nel territorio ed in Europa. La regione emiliana, a causa delle retrocessioni degli ultimi anni (prima della SPAL e poi del Parma), ha perso la testa della classifica, a favore anche della Liguria.

Regioni con più club in Serie A 2021/22

Per il nuovo campionato di Serie A 2021/22, le regioni con più club sono rispettivamente Liguria e Lombardia, con tre squadre a testa. Ne seguono diverse con due compagini e, infine, altre due regioni con appena una squadra per parte.

Di seguito, la lista che comprende tutte le regioni coinvolte:

  • 3: Liguria (Genoa, Sampdoria, Spezia); Lombardia (Atalanta, Inter, Milan);
  • 2: Campania (Napoli, Salernitana); Emilia Romagna (Bologna, Sassuolo); Lazio (Lazio, Roma); Piemonte (Juventus, Torino); Toscana (Empoli, Fiorentina); Veneto (Hellas Verona, Venezia);
  • 1: Friuli-Venezia Giulia (Udinese); Sardegna (Cagliari);

Come si evince dalla speciale classifica, fatta eccezione per il Cagliari, c’è una rilevante mancanza delle regioni meridionali che, nel corso degli anni, hanno perso importanti tasselli. Si prendano come esempio Catania e Palermo, Bari e Lecce, ma anche il Pescara, compagini che lottano tra la Lega Pro e i playoff di Serie B (come il Lecce), cercando di tornare tra le grandi del calcio italiano.

Grazie invece alle tre neopromosse – rispettivamente Empoli, Salernitana, Venezia – altrettante regioni sono salite a quota due rappresentanti, nella speranza di poter incrementare la loro permanenza.

football-606235_1920 Serie A 2021/22: regioni con più squadre in campionato

Le regioni che vantano più partecipazioni

Prendendo in esame le statistiche, il primato con più squadre che hanno partecipato alla Serie A è della Lombardia, la quale può vantare 11 squadre differenti e, in totale, ben 311 partecipazioni. A seguire, per numero di club, è l’Emilia Romagna, mentre per numero di partecipazioni è, senza dubbio, il Piemonte, grazie a Juventus e Torino, pilastri ormai del campionato italiano.

La speciale lista delle regioni con più squadre e partecipazioni:

  1. Lombardia11 squadre, 311 partecipazioni
  2. Emilia Romagna9 squadre, 166 partecipazioni
  3. Toscana – 7 squadre, 139 partecipazioni
  4. Piemonte – 6 squadre, 201 partecipazioni
  5. Veneto – 6 squadre, 106 partecipazioni
  6. Liguria – 4 squadre, 127 partecipazioni
  7. Campania – 4 squadre, 90 partecipazioni
  8. Lazio3 squadre, 168 partecipazioni
  9. Puglia – 3 squadre, 57 partecipazioni
  10. Sicilia – 3 squadre, 51 partecipazioni
  11. Calabria – 3 squadre, 19 partecipazioni
  12. Friuli-Venezia Giulia – 2 squadre, 74 partecipazioni
  13. Marche – 2 squadre, 18 partecipazioni
  14. Umbria – 2 squadre, 15 partecipazioni
  15. Sardegna – 1 squadra, 41 partecipazioni
  16. Abruzzo – 1 squadra, 7 partecipazioni

La classifica parla chiaro ed è evidente che molte regioni, grazie alle compagini più “blasonate”, siano ben distaccate da tutte le altre, soprattutto per quanto riguarda le partecipazioni in Serie A. La lista presenta solo 16 regioni, con ben 4 mai presenti in campionato, ovvero Basilicata, Molise, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta.

Nel corso degli anni, solamente tre regioni hanno avuto almeno una squadra per tutte le 89 edizioni del campionato italiano. Queste sono

  • Lazio (nel 1952/1953 con la Roma in Serie B e la Lazio in Serie A);
  • Lombardia (con l’Inter mai retrocessa);
  • Piemonte (nel 2006/2007 con il Torino in Serie A e la Juventus in cadetteria).

Altro dato significativo che mette ancora più in risalto l’importanza di queste tre regioni, su tutte, per il massimo campionato d’Italia.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui