Serie A 2023/24, la classifica a confronto dopo 15 giornate

0

La Serie A si avvicina a grandi passi al termine del girone d’andata: la classifica, e il relativo confronto con la scorsa stagione, subiscono alcune piccole, ma significative variazioni. In vetta continua il testa a testa tra Inter (+8) e Juventus (+5), con i nerazzurri che batto l’Udinese (-12) con un sontuoso 4-0 e i bianconeri che invece piegano per 1-0 il Napoli (-17) tra le mura amiche. Nel mezzo, non ne approfitta il Milan (-4), sconfitto per 3-2 sul campo dell’Atalanta (-4), che prova a riaffacciarsi nelle posizioni che contano.

Il Napoli, invece, scivola al sesto posto, a pari merito con la Fiorentina (+5). I viola, infatti, riescono a strappare un importante 1-1 sul campo della Roma (-2), la quale, a propria volta, riesce a salire in piena zona Champions League, mantenendo il vantaggio di una lunghezza sui diretti avversari e proprio gli azzurri. Alla pari con i capitolini sale il sempre più convincente Bologna, che vince 1-2 sul campo della Salernitana (-9) e non solo inguaia ulteriormente i campani fanalini di coda, ma sogna concretamente in grande per il raggiungimento di un posto in Europa.

Lazio e Monza a braccetto, Cagliari fuori dalla zona retrocessione

Nel confronto tra la classifica di Serie A attuale e passata, una delle squadre ad aver fatto peggio delle altre continua ad essere la Lazio (-9), fermata sull’1-1 dall’Hellas Verona (+6). I capitolini si mantengono a ridosso delle zone europee, e gli scaligeri ottengono un altro punto per il raggiungimento della salvezza, che tuttavia al momento resta un grande rebus. A pari punti con i biancocelesti sale il Monza (+5), che batte 1-0 il Genoa e si tiene a debita distanza dalla zona calda.

Stesso discorso anche per il Frosinone e il Torino (-1), con i granata che però sprecano un’ottima occasione per avvicinare un possibile piazzamento nelle prime posizioni. Nei due anticipi del lunedì, il colpo grosso lo fa il Cagliari, che ribalta tutto in pieno recupero e si impone per 2-1 sul Sassuolo (-1), uscendo dalla zona retrocessione, nella quale resta invece l’Empoli (-5) fermato sull’1-1 dal Lecce (+2). Ecco, nel dettaglio, la classifica di Serie A 2023-2024 dopo 15 giornate, con la differenza di punti rispetto alla scorsa stagione.

Confronto classifica Serie A 2023-2024 – 15^ giornata

  1. Inter 38 (+8)
  2. Juventus 36 (+5)
  3. Milan 29 (-4)
  4. Roma 25 (-2)
  5. Bologna 25 (+6)
  6. Napoli 24 (-17)
  7. Fiorentina 24 (+5)
  8. Atalanta 23 (-4)
  9. Lazio 21 (-9)
  10. Monza 21 (+5)
  11. Torino 20 (-1)
  12. Frosinone 19 (In Serie B)
  13. Lecce 17 (+2)
  14. Sassuolo 15 (-1)
  15. Genoa 15 (In Serie B)
  16. Cagliari 13 (In Serie B)
  17. Udinese 12 (-12)
  18. Empoli 12 (-5)
  19. Hellas Verona 11 (+6)
  20. Salernitana 8 (-9)

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui