Serie A 2023/24, la classifica a confronto dopo 29 giornate

0
confronto classifica serie a

La Serie A si appresta a vivere l’ultima sosta della stagione 2023-2024 per gli impegni delle Nazionali, ma nel frattempo la classifica e il relativo confronto con lo scorso anno sono sempre più chiari e definiti. Dopo 10 vittorie di fila e l’eliminazione dalla Champions League si ferma l’Inter (+25), bloccata sull’1-1 dal Napoli (-27). Alle spalle dei nerazzurri consolida il secondo posto il Milan (+10), vittorioso per 1-3 sul campo dell’Hellas Verona (+4), approfittando nel migliore dei modi dell’inaspettato 0-0 casalingo della Juventus contro il Genoa.

Al quarto posto resta saldamente, invece, il Bologna (+11), che nel posticipo del venerdì batte in extremis, per 0-1, l’Empoli (-7), e mantiene una minima distanza sulla Roma (-2), vittoriosa a propria volta, con lo stesso punteggio, nel match casalingo contro il Sassuolo (-14). Zona europea ancora tutta da definire in attesa del recupero del match tra Atalanta (-1) e Fiorentina (+2), e nella quale prova a rientrare di gran carriera la Lazio (-15), vittoriosa per 2-3 nel derby sul campo del Frosinone.

Colpo Lecce, zona retrocessione invariata

Nel confronto tra la classifica di Serie A attuale e passata, una delle squadre che ha fatto decisamente meglio è senza dubbio il Monza (+7), vittorioso per 1-0 sul Cagliari. Un risultato che consente ai brianzoli di consolidare il proprio piazzamento davanti al Torino (+3), vittorioso a propria volta per 0-2 sul campo dell’Udinese (-12). Due risultati, questi ultimi, che, uniti agli altri, evidenziano come praticamente nessune delle squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere abbia fatto passi avanti verso il conseguimento del proprio obiettivo.

Questo discorso, tuttavia, non vale per il Lecce (+1), affidato in settimana alla guida di Luca Gotti e capace di vincere per 0-1 sul campo della Salernitana (-15), che ormai da settimane aspetta soltanto l’aritmetica certezza del ritorno in cadetteria a distanza di tre anni dalla promozione. I giallorossi, invece, allontanano di quattro lunghezze il terzultimo posto e hanno in pugno il raggiungimento della permanenza in massima serie. Ecco, nel dettaglio, la classifica di Serie A 2023-2024 dopo 29 giornate, con la differenza di punti rispetto alla scorsa stagione.

Confronto classifica Serie A 2023-2024 – 29^ giornata

  1. Inter 76 (+25)
  2. Milan 62 (+10)
  3. Juventus 59 (0)
  4. Bologna 54 (+11)
  5. Roma 51 (-2)
  6. Atalanta 47 (-1)
  7. Napoli 45 (-29)
  8. Fiorentina 43 (+2)
  9. Lazio 43 (-15)
  10. Monza 42 (+7)
  11. Torino 41 (+3)
  12. Genoa 34 (In Serie B)
  13. Lecce 28 (+1)
  14. Udinese 27 (-12)
  15. Hellas Verona 26 (+4)
  16. Cagliari 26 (In Serie B)
  17. Empoli 25 (-7)
  18. Frosinone 24 (In Serie B)
  19. Sassuolo 23 (-14)
  20. Salernitana 14 (-15)

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui