Serie A 22/23, 27^ giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

0

La 27^ giornata di Serie A è stata particolarmente movimenta, sia per quanto riguarda gli ulteriori stravolgimenti della classifica sia per il gran da fare nel quale è stato coinvolto anche il Giudice Sportivo. Più precisamente sono ben 18 i calciatori squalificati, tra i quali spiccano 5 espulsi. Su tutti spicca Danilo D’Ambrosio dell’Inter, punito con 5.000 euro di ammenda e 2 giornate di squalifica, dovendo saltare quindi Fiorentina e Monza, a causa del parapiglia verificatosi al termine del match contro la Juventus, nel quale è stato coinvolto anche Leandro Paredes. Il centrocampista bianconero, dal canto proprio, dovrà corrispondere un’ammenda di 10.000 euro e dovrà scontare una giornata di squalifica, saltando quindi l’Hellas Verona.

Vittime eccellenti anche dopo il derby della capitale, nel corso del quale Adam Marusic della Lazio e Bryan Cristante della Roma sono stati espulsi e pertanto puniti con un turno di stop e un’ammenda da 10.000 euro pro capite, dovendo quindi dare forfait forzato contro Monza e Sampdoria. Stessa sorte anche per il difensore giallorosso Roger Ibanez, che però non dovrà corrispondere alcuna sanzione pecuniaria.

A questi calciatori si aggiungono i diffidati nuovamente ammoniti, tra i quali spiccano Adrien Rabiot e Diego Coppola, assenti in Juventus-Hellas Verona, mentre Gianluca Mancini e Bram Nuytinck saranno mancati protagonisti di Roma-Sampdoria. Assenze pesanti anche per il Lecce contro l’Empoli e per il Monza contro la Lazio, ovvero Youssef Maleh, Samuel Umtiti, Armando Izzo e Matteo Pessina. Chiudono il folto elenco M’Bala Nzola dello Spezia, indisponibile contro la Salernitana, e ben tre calciatori dell’Udinese, Rodrigo Becao, Nehuen Perez e Walace, sicuri assenti contro il Bologna.

Gli altri provvedimenti del Giudice Sportivo: 6 nuovi diffidati in Serie A

Oltre la situazione riguardante gli squalificati, come di consueto, il Giudice Sportivo ha aggiornato anche il listone dei diffidati. Più precisamente, sono 6 i calciatori che a partire da dopo la sosta rischiano di incappare in squalifica in caso di ulteriore ammonizione. Su tutti spiccano Danilo della Juventus, Pierre Kalulu del Milan e Tanguy Ndombelé del Napoli, ai quali si aggiungono Riccardo Orsolini del Bologna, Alexis Blin del Lecce, e Kelvin Amian dello Spezia. Ecco, nel dettaglio, l’elenco completo dei diffidati in Serie A dopo la 27^ giornata.

  • ATALANTA: Rafael Toloi;
  • BOLOGNA: Lewis Ferguson, Riccardo Orsolini;
  • CREMONESE: David Okereke;
  • EMPOLI: – ;
  • FIORENTINA: Sofyan Amrabat, Giacomo Bonaventura;
  • HELLAS VERONA: Fabio Depaoli, Marco Davide Faraoni, Thomas Henry, Giangiacomo Magnani, Miguel Veloso;
  • INTER: Denzel Dumfries;
  • JUVENTUS: Danilo, Alex Sandro, Moise Kean;
  • LAZIO: Danilo Cataldi;
  • LECCE: Lameck Banda, Alexis Blin, Lorenzo Colombo, Gabriel Strefezza;
  • MILAN: Davide Calabria, Pierre Kalulu, Simon Kjaer, Ante Rebic;
  • MONZA: Gianluca Caprari, José Machin, Nicolò Rovella;
  • NAPOLI: Kim Min-jae, Tanguy Ndombelé, Victor Osimhen;
  • ROMA: Nemanja Matic;
  • SALERNITANA: Domagoj Bradaric, Krzysztof Piatek, Tonny Vilhena;
  • SAMPDORIA: Abdelhamid Sabiri;
  • SASSUOLO: Kristian Thorstvedt, Nadir Zortea;
  • SPEZIA: Kelvin Amian, Simone Bastoni, Emil Holm;
  • TORINO: Valentino Lazaro, Antonio Sanabria, Perr Shuurs;
  • UDINESE: Sandi Lovric, Roberto Pereyra, Destiny Udogie.

In conclusione, il Giudice Sportivo ha preso provvedimenti anche nei confronti di alcune società. In particolare, l’Inter dovrà corrispondere 8.000 euro a causa del lancio di oggetti da parte di alcuni sostenitori nei confronti dei calciatori avversari. Motivazione simile anche per le ammende comminate a Lazio (6.000euro) Atalanta e Roma (4.000 euro, ai quali se ne aggiungono altri 3.000 per i giallorossi per aver ritardato l’inizio del secondo tempo di circa 4 minuti), Bologna (3.000 euro), e Salernitana e Udinese (2.000 euro).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui