Serie A: 3 portieri flop al fantacalcio

0

Con la sosta per via delle nazionali, e i molti giocatori impegnati, è tempo di tirare le somme, seppur parzialmente. In ottica Serie A ecco i 3 portieri “flop” al fantacalcio, tra chi ha deluso le aspettative e chi, semplicemente, si ritrova con voti negativi a causa di un pessimo rendimento complessivo. Ad esempio Genoa e Spezia, due squadre con difese traballanti e con fin troppi gol subiti. A sorpresa, c’è da menzionare anche il portiere della Juventus, complice una non positiva partenza della compagine.

Serie A: portieri flop al fantacalcio

Salvatore Sirigu: primo nella lista dei “flop” è Sirigu, più per colpe della difesa che personali. Il Genoa, infatti, non è riuscito a rendere come avrebbe dovuto e lo dimostra anche il cambio di allenatore. Esonerato Ballardini, al suo posto è arrivato Shevchenko. Adesso si spera in un cambio di rotta, dato che il portiere classe ’87 ha già subito 24 gol in 12 gare e ha una fantamedia di 4,25.

Ivan Provedel: al secondo posto c’è Provedel, che sta sostituendo Zoet. Poche gare per lui – appena cinque – ma tanti gol subiti, a causa della difficile situazione dello Spezia. Sette i gol subiti e appena uno il clean sheet, con una fantamedia chiaramente negativa, di 4,6, alla quale si aggiunge anche un cartellino giallo. Gli spezzini hanno bisogno di ritrovare la giusta via per ripartire.

Wojciech Szczęsny: all’inizio dell’anno non lo avrebbe mai pronosticato nessuno, ma il portiere della Juventus è tra i “flop” del fantacalcio. L’estremo difensore polacco ha una fantamedia al di sotto della sufficienza, dato che tocca il 4,89. Un po’ per demeriti della squadra e un po’ per colpe sue, il classe ’90 ha giocato nove gare, subendo però undici gol, con addirittura due ammonizioni prese. Dalla sua parte ha la parato di un rigore, anche se la Juventus fatica a trovare la giusta continuità e a risentirne, di conseguenza, è anche lui.

Serie A: 3 portieri flop al fantacalcio

Ecco allora chi sono, tra i tanti, i 3 “flop” in ottica fantacalcio. Dopo aver analizzati i 3 portieri top, non ci resta che attendere almeno la metà della stagione, per fare un’analisi più approfondita di ciò che accade in Serie A.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui