Serie A, 36^ giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

0
giudice sportivo serie a

In seguito alla 36^ giornata di Serie A, il Giudice Sportivo, come di consueto, ha reso noti propri provvedimenti. In particolare, sono dieci i calciatori fermati per squalifica, due dei quali espulsi nel corso di Salernitana-Cagliari. Questi sono il portiere Boris Radunovic e l’attaccante Franck Ribery, entrambi mandati anzitempo lontano dalla panchina e fermati per un turno, con annessa ammenda da 5.000 euro. Di conseguenza, i due calciatori daranno indisponibili, rispettivamente, contro Inter ed Empoli.

Serie A, 36^ giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

Oltre al numero 7 francese, nella trasferta di Empoli la Salernitana dovrà fare a meno anche di Emil Bohinen, diffidato e ammonito. Al centrocampista granata si unisce Gianluca Mancini della Roma, Sofyan Amrabat della Fiorentina e Georgios Kyriakopoulos del Sassuolo, indisponibili, rispettivamente, contro Venezia, Bologna e Sampdoria. Chiudono l’elenco quattro mancati protagonisti di Udinese-Spezia e Hellas Verona-Torino: Rodrigo Becao, Simone Bastoni, Marco Davide Faraoni e Wilfried Singo.

Gli altri provvedimenti del Giudice Sportivo: nove nuovi diffidati in Serie A

Oltre a quelli dei diffidati, il Giudice Sportivo ha reso noti anche i nomi dei nuovi diffidati, più precisamente nove, che si aggiungono al già folto listone. Spiccano, su tutti, i nomi di Rafael Leao del Milan e quello di Paulo Dybala della Juventus, nonché quello di Ruslan Malinovskyi dell’Atalanta. A questi si aggiungono Aaron Hickey e Lukasz Skorupski del Bologna, Leonardo Pavoletti del Cagliari, Milan Badelj del Genoa, Norbert Gyomber della Salernitana e Giulio Maggiore dello Spezia. Ecco, nel dettaglio, l’elenco completo dei diffidati in Serie A dopo la 36^ giornata.

  • ATALANTA: Ruslan Malinovskyi, José Palomino;
  • BOLOGNA: Aaron Hickey, Lukasz Skorupski, Roberto Soriano;
  • CAGLIARI: Giorgio Altare, Alberto Grassi, Dalbert, Razvan Marin, Leonardo Pavoletti, Joao Pedro, Kevin Strootman;
  • EMPOLI: Riccardo Marchizza, Andrea Pinamonti, Lorenzo Tonelli;
  • FIORENTINA: Gaetano Castrovilli, Youssef Maleh, Alvaro Odriozola;
  • GENOA: Milan Badelj, Mattia Destro, Manolo Portanova;
  • HELLAS VERONA: Antonin Barak, Federico Ceccherini, Fabio Depaoli, Koray Gunter, Adrien Tameze, Miguel Veloso;
  • INTER: Alessandro Bastoni, Ivan Perisic, Arturo Vidal;
  • JUVENTUS: Paulo Dybala, Moise Kean, Adrien Rabiot, Dusan Vlahovic;
  • LAZIO: Ciro Immobile, Luis Felipe, Patric;
  • MILAN: Brahim Diaz, Pierre Kalulu, Rafael Leao, Alessio Romagnoli, Ficayo Tomori;
  • NAPOLI: Diego Demme;
  • ROMA: Tammy Abraham, Bryan Cristante;
  • SALERNITANA: Ederson, Norbert Gyomber, Grigoris Kastanos, Joel Obi, Luca Ranieri;
  • SAMPDORIA: Albin Ekdal;
  • SASSUOLO: Domenico Berardi, Vlad Chiriches, Gian Marco Ferrari, Maxime Lopez;
  • SPEZIA: Emmanuel Gyasi, Viktor Kovalenko, Giulio Maggiore;
  • TORINO: Ola Aina, Alessandro Buongiorno, Koffi Djidji;
  • UDINESE: Gerard Deulofeu, Ignacio Pussetto, Brandon Soppy, Destiny Udogie;
  • VENEZIA: Mattia Caldara, Thomas Henry, David Okereke, Antonio Junior Vacca.

Le sanzioni nei confronti delle società

Alle sanzioni comminate ai calciatori, come di consueto, si aggiungono quelle nei confronti delle società. In particolare Milan e Salernitana dovranno corrispondere una somma di 5.000 euro a causa del lancio, da parte dei propri tifosi, di bengala e oggetti vari nel terreno di gioco. Stessa ammenda per il Bologna, però per non aver impedito a un non identificato soggetto di rivolgere espressioni ingiuriose al direttore di gara.

Serie A, 36^ giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

Infine si segnalano 4.000 euro di ammenda per Inter e Roma e 3.000 per per l’Hellas Verona. La motivazione, anche in questo caso, è da ricercare nel lancio di petardi e oggetti vari nel terreno di gioco da parte dei sostenitori delle squadre succitate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui