Serie A: 5 difensori flop al fantacalcio

0

Dopo avervi presentato la nostra “top-5” per il reparto arretrato, ora vi elenchiamo quelli che, per noi, sono stati i difensori “flop” al fantacalcio durante questo inizio di Serie A. Indubbiamente è impossibile indicare tutti quei calciatori che hanno deluso, eppure ci focalizzeremo su quelli che godevano di ottime reputazioni e che, invece, non hanno fornito prestazioni all’altezza. 

Serie A, i 5 difensori flop al fantacalcio 

In un secondo momento vi indicheremo i tre peggiori per fanta-media, ma ora ci vogliamo soffermare su professionisti partiti con i favori del pronostico ma che, purtroppo, non sono ancora riusciti ad emergere. 

Kostas Manolas: il n°44 del Napoli è partito come titolare anche nelle idee di Spalletti, oltre che in quelle del patron De Laurentiis. Durante il proseguo della stagione, tuttavia, sia i guai fisici che quelli tecnici, hanno relegato in panchina il roccioso centrale greco. L’ex-Roma, quindi, partito come titolare, ha giocato solo 4 gare ed è anche stato ammonito in un’occasione, abbassando ulteriormente la sua fanta-media (ora del 5,5). 

Serie A: 5 difensori flop al fantacalcio

Joakim Maehle: con Hateboer infortunato, il danese si è presentato ai nastri di partenza della nostra Serie A come uno dei possibili craque del campionato. Il laterale di Gasperini, tuttavia, ha disatteso le aspettative e ha dovuto lasciare troppe volte il posto a Zappacosta, prima dell’infortunio di Gosens. Il n°2 non solo non ha portato alcun bonus, ma è anche stato ammonito una volta (in 11 presenze). 

Gianluca Mancini: tra Smalling, Ibanez e Kumbulla, il centrale italiano sarebbe dovuto essere la colonna della squadra di Mancini. Al contrario di quanto si pensasse, invece, l’ex-Atalanta non ha iniziato al meglio la stagione. Tanti i passaggi a vuoto e tante le sviste (ultima quella che ha causato il rigore del Venezia). In 12 apparizioni, l’italiano ha collezionato quattro ammonizioni e non ha mai portato bonus

Serie A: 5 difensori flop al fantacalcio

Francesco Acerbi: passi il cambio di allenatore e passino le difficoltà di adattamento al nuovo modulo; quello che i fanta-allenatori non comprendono, però, è l’inizio così sotto-tono di uno dei cardini delle fanta-formazioni degli ultimi anni. Il “33” è sceso in campo in 10 gare ma non ha mai trovato la via del gol, bensì è stato espulso in un’occasione, rovinando la sua fanta-media e portandola a 5,9.

Alvaro Odriozola: arrivato dal Real Madrid per stupire, il terzino non ha ancora inciso. Il nazionale spagnolo, infatti, a Firenze non sembra essersi ancora ambientato. In 9 gare ha mantenuto una fanta-media del 5,94. Il n°29 non ha mai segnato una rete e ha fornito solo un assist

Serie A: 5 difensori flop al fantacalcio

Altri tre flop in queste 12 giornate

Dopo avervi presentato i 5 difensori flop della Serie A al Fantacalcio, ora vi proponiamo i calciatori del reparto arretrato con la peggior fanta-media in assoluto

Il peggiore, in assoluto, è proprio Kevin Bonifazi. Dopo avervi parlato di Arthur Theate come “top”, non possiamo non citare colui che era partito come titolare nel Bologna. L’ex-Spal, infatti, ha avuto un inizio d’annata terribile. In 7 partite, il centrale nostrano ha rimediato ben due ammonizioni e ha mantenuto la fanta-media del 4,83

Serie A: 5 difensori flop al fantacalcio

Il secondo peggiore, invece, è Dimitrios Nikolaou, dello Spezia. Il greco, infatti, ha preso parte a 12 match (tutti) ma ha collezionato cinque ammonizioni e ha avuto una fanta-media del 5,25. Infine, il terz’ultimo per rendimento con almeno 7 partite disputate è Davide Biraschi. Il terzino del Genoa, dopo una stagione (la scorsa) davvero buona, ha molto deluso in questi primi mesi. 9 gli incontri disputati e 4 le ammonizioni, con la fanta-media del 5,33.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui