Serie A, 7^ giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

0
giudice sportivo serie a

La Serie A va in pausa per le Nazionali, ma prima della sosta vengono resi noti i provvedimenti del Giudice Sportivo. Nell’ultimo turno di campionato sono stati due i calciatori espulsi: Francesco Acerbi e Simone Bastoni. In particolare per il difensore della Lazio sono state decretate due giornate di squalifica, mentre per quello dello Spezia una sola, ma con 5.000 euro di ammenda.

Serie A, 7^ giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

A fare la differenza, nel caso di Acerbi, sono stati degli “epiteti insultanti e offensivi” rivolti al direttore di gara, nel match di Bologna. Di conseguenza il primo salterà i prossimi impegni casalinghi dei biancocelesti, contro l’Inter e la Fiorentina. L’esterno ligure, invece, sarà assente nello scontro salvezza contro la Salernitana. Due assenze importanti in tre scontri cruciali per il futuro della stagione di entrambe le compagini.

Gli altri provvedimenti del Giudice Sportivo per la Serie A: quattro diffidati

Rispetto alla scorsa settimana, aumenta anche il numero dei diffidati. In particolare il Giudice Sportivo ha sanzionato ben quattro giocatori per i quali, alla prossima ammonizione, scatterà la diffida.  Tra questi spicca il nome di Giacomo Bonaventura, ammonito in occasione della sconfitta casalinga della Fiorentina contro il Napoli. Sono addirittura due i giocatori a rischio per la Sampdoria: Bartosz Bereszynski e Morten Thorsby. Dulcis in fundo, a questa lista di calciatori si aggiunge Maxime Lopez, punito col cartellino giallo nel corso di Sassuolo-Inter.

Serie A, 7^ giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

Per quanto riguarda le società, invece, fioccano le ammende. In particolare sono state sanzionate la Fiorentina per due motivi differenti e poi anche Atalanta, Milan e Napoli. I viola sono stati sanzionati, più precisamente, con 10.000 euro di ammenda a causa degli insulti di matrice territoriale dei propri tifosi, e ulteriori 5.000 per aver, la società, ritardato in maniera ingiustificata l’inizio del primo e del secondo tempo del match contro il Napoli, che è stato sanzionato per lo stesso motivo con la stessa pena pecuniaria. 5.000 euro di ammenda anche per le due compagini lombarde, a causa dei cori offensivi intonati dalle rispettive tifoserie durante il match del Gewiss Stadium.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui