Serie A, chi si ritroverà a lottare per la retrocessione?

0

Soltanto sei gare disputate, impossibile quindi parlare già di certezze e sapere chi lascerà la massima serie. Queste poche giornate permettono però di farsi un’idea sulle squadre che lotteranno per la retrocessione in questa Serie A 2023/24. Le protagoniste sono senza dubbio Cagliari ed Empoli, partite malissimo e con il freno a mano tirato. I sardi non hanno mai vinto, i toscani hanno brindato al successo solo nell’ultima sfida. Pessimo anche l’impatto dell’Udinese, ferma nelle ultime posizioni. A chiudere il quadro delle squadre coinvolte ci sono Hellas Verona, Monza e Salernitana. Fuori da questa corsa, attualmente, ci sono le altre due neopromosse, ovvero Frosinone e Genoa, grazie ad una soddisfacente partenza.

Retrocessione, quali squadre si giocheranno la Serie A?

Fino a questo momento i punti in palio sono stati 18, nessuna è rimasta a secco ma diverse hanno mostrato delle lacune enormi e, forse, impossibili da tamponare. Addirittura tre compagini non contano nemmeno una vittoria. Si tratta di Cagliari, ultima in classifica con 2 punti, Udinese e Salernitana, entrambe a quota 3 punti (per i pareggi), in 18esima e 17esima posizione. Penultimo è l’Empoli che ha registrato cinque sconfitte di fila, sancendo il peggior inizio di sempre in Serie A nella storia della massima divisione. Il primo successo è arrivato nell’ultimo match grazie anche al cambio allenatore.

Oltre ai club con più difficoltà, si aggiungono Hellas Verona e Monza, partiti meglio ma comunque interessati alla permanenza. Gli scaligeri hanno 7 punti, i brianzoli 6, quindi entrambi abbastanza vicino al pericolo Serie B.

Di seguito ecco quali sono le compagini che, su tutte, si ritroveranno a combattere per evitare la retrocessione dalla Serie A:

  • EMPOLI – La squadra che in questo momento dimostra di non essere adatta alla massima serie è l’Empoli. Con Paolo Zanetti ha registrato 4 ko, con Andreazzoli ha trovato il primo successo, oltre alla sconfitta (di misura) contro l’Inter. Sono 3 i punti in classifica, ma uno solo il gol realizzato e ben 15 quelli subiti. Attualmente troppo poco.
  • CAGLIARI – Tornato in Serie A dopo un anno, al Cagliari le cose non sembrano andare affatto bene. Due punti in due pareggi, poi soltanto sconfitte. Due sono anche i gol fatti, con ben 9 reti prese. Alla compagine neopromossa manca qualcosa, forse esperienza e cattiveria. Per questo potrebbe non bastare il grande lavoro di Claudio Ranieri.
  • SALERNITANA – Tra coloro che puntano alla salvezza compare anche la Salernitana, questa volta in netta difficoltà. Nemmeno una vittoria e solo tre pareggi, per una compagine che riflette sul lavoro di Sousa e intanto cerca di non sprofondare. Se non si inverte la rotta, le possibilità di rimanere tra le prime 20 sono bassissime.

Serie A, chi si ritroverà a lottare per la retrocessione?

  • UDINESE – Ogni anno – da qualche stagione a questa parte – è sempre la stessa storia. I friulani puntano a vivere nella zona grigia, rimanendo così nell’anonimato. Anche loro contano tre pareggi, frutto di pareggi sul campo e nessuna vittoria. Davvero troppo poco per una squadra che con Di Natale puntava al sogno europeo. Come per le ultime volte, verso la fine potrebbe salvarsi.
  • HELLAS VERONA – Gli scaligeri sono partiti bene, cancellando le paure dell’ultima parte dello scorso campionato. Dopodiché si sono arenati e, seppur con 7 punti in classifica, non possono permettersi di stare tranquilli. La rosa è migliorata, così come la mentalità. Pertanto ci si attende una salvezza tranquilla.
  • MONZA – Il buonissimo piazzamento nell’ultima stagione ha sollevato il morale – e le aspettative – di una squadra che vuole rimanere in Serie A. Per farlo serviranno però più di 6 punti, specialmente se si vogliono evitare i rischi di fine campionato.

Serie A, chi si ritroverà a lottare per la retrocessione?

Obiettivo permanenza, i club che potrebbero ritrovarsi coinvolti

Nonostante si possano contare fuori dal pericolo retrocessione, anche Bologna e Genoa devono rimanere ben vigili. Entrambe a quota 7, il Grifone vanta un buonissimo inizio mentre gli emiliani una partenza un po’ deludente.

A conti fatti, anche la questione retrocessione dovrebbe regalare diverse emozioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui