Serie A, classifica marcatori: Immobile è al primo posto, segue Ronaldo

0

Il campionato di Serie A 2019/2020 è in dirittura d’arrivo, mancano appena cinque giornate alla fine della stagione. La classifica marcatori è per certi versi delineata, anche se il primo posto – fino ad ora occupato da Immobile – non è del tutto certo. Sebbene l’Atalanta abbia il miglior attacco del campionato (con ben 93 reti messe a segno), sul podio non c’è nemmeno un giocatore della Dea, ma sono tanti i calciatori bergamaschi presenti nella lista. L’Inter ha invece, con i suoi 72 sigilli, il secondo miglior attacco e il record di più giocatori andati a segno, con l’attaccante belga che occupa la terza posizione.

Classifica marcatori: è sfida tra Immobile e Ronaldo

La classifica marcatori di Serie A evidenzia la sfida tra Ciro Immobile e Cristiano Ronaldo, distanti di una sola lunghezza, con 11 rigori trasformati per entrambi. L’involuzione, sul piano realizzativo, dell’attaccante biancoceleste ha permesso al portoghese di accorciare le distanze.

Prima dello stop forzato, causa Coronavirus, la cavalcata del numero 17 sembrava potersi fermare soltanto con la conclusione del campionato. E invece, il calciatore della Lazio, come tutta squadra, ha perso punti, continuità e sicurezza. La partita di lunedì 20 luglio tra Juventus-Lazio potrebbe permettere ad uno dei due attaccanti di spuntarla sull’altro. Segue Lukaku, molto lontano dai due goleador. Come accennato, la Dea non ha nessun giocatore sul podio, ma è il club con un numero maggiore di gol nella top 5.

Di seguito la classifica marcatori, contando tutti i giocatori in doppia cifra:

  1. 29 gol: Immobile (Lazio), 11 rigori
  2. 28 gol: Ronaldo (Juventus), 11 rigori
  3. Lukaku (Inter), 5 rigori
  4. 17 gol: Muriel (Atalanta), 6 rigori; Joao Pedro (Cagliari), 4 rigori; Caputo (Sassuolo), 1 rigore
  5. 16 gol: Zapata (Atalanta), 1 rigore
  6. 15 gol: Ilicic (Atalanta); Dzeko (Roma); Belotti (Torino), 7 rigori
  7. 13 gol: Martinez (Inter), 2 rigori; Berardi (Sassuolo), 2 rigori
  8. 12 gol: Petagna (Spal), 5 rigori
  9. 11 gol: Dybala (Juventus), 1 rigore; Mancosu (Lecce), 8 rigori; Cornelius (Parma); Boga (Sassuolo)
  10. 10 gol: Simeone (Cagliari); Rebic (Milan); Milik (Napoli); Gabbiadini (Samporia), 1 rigore; Quagliarella (Sampdoria), 5 rigori; Lasagna (Udinese)

Contando solamente le prime dieci posizioni, non sono affatto pochi i giocatori coinvolti. Non mancano alcune sorprese, come Ciccio Caputo ad occupare una posizione così alta, o anche Andrea Petagna, il quale sta cercando di trascinare da solo la Spal. Da citare anche Mancosu, calciatore del Lecce quasi infallibile dal dischetto.

Serie A, classifica marcatori: Immobile è al primo posto, segue Ronaldo

La top 3 degli assist man del campionato

Quando si parla di gol messi a segno, bisogna anche tener conto che spesso, oltre alla bravura del calciatore che sigla la rete, c’è anche la bravura dei compagni di squadra, i quali servono al meglio il pallone per far sì che l’azione vada a buon fine.

Si parla appunto degli assist man. A guidare la top 3 dei migliori assist man del campionato di Serie A 2019/2020 è un calciatore dell’Atalanta, più che mai decisivo quest’anno. A pari merito, il centrocampista laziale. A chiudere il podio, una sorpresa di questa stagione.

Di seguito la top 3:

  • 14 assist: Alejandro Gomez
  • 14 assist: Luis Alberto
  • 9 assist: Lorenzo Pellegrini

Seguono moltissimi calciatori a quota 7, ben distanti dal primo posto ma comunque fondamentali per dare manforte al proprio club. Così, sia classifica marcatori che assist man di Serie A può ancora dirsi aperta, almeno per quanto riguarda le prime due posizioni.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui