Serie A femminile, giornata 14: brillano le nuove arrivate

0
Serie A femminile giornata 18

La giornata 14 di Serie A femminile vede il ritorno alla vittoria della capolista Roma in casa contro la Samp, con Sassuolo e Inter che battono due colpi pesantissimi in trasferta, consolidando la propria permanenza nella top-5 del campionato. A farne le spese il Napoli e il Como, quest’ultimo superato dalle neroverdi e in rottura prolungata da più di due mesi. Non dà continuità, invece, alla vittoria nell’ultimo turno il Milan, frenato in casa del Pomigliano su un pari a reti inviolate. Medesima sorte spetta, ma con emozioni e spettacolo decisamente più copiosi, al big match del posticipo del lunedì tra Juventus e Fiorentina. Il duello per rafforzare lo status di anti-Roma vive di intensi momenti, ma alla fine non incide sulla posizione in classifica delle due compagini.

In generale, però, la giornata 14 di Serie A femminile ha dato occasione di brillare a tante giocatrici arrivate nel nostro campionato in questa sessione invernale del calciomercato. Diverse infatti sono state le protagoniste che con i loro gol sono risultate decisive per le sorti delle proprie squadre. Entriamo allora più a fondo nelle dinamiche di questo turno grazie al nostro resoconto partita per partita.

Serie A femminile, giornata 14: sabato brillante per Inter e Roma

L’Inter apre la giornata 14 della Serie A femminile con un successo sudato in quel di Napoli. Le nerazzurre partono malissimo, andando sotto dopo appena 7 minuti. Corelli colpisce da distanza ravvicinata, servita da un assist di Del Estal, astuta nel rubar palla su un disimpegno molto farraginoso delle ospiti. La squadra di Guarino appare sottotono nella prima frazione e infatti la reazione latita. Anzi, sono le partenopee a sfiorare il raddoppio alla fine del tempo. Nella ripresa, però, sale in cattedra Lina Magull. L’ex Bayern Monaco firma una doppietta nel giro di 4 minuti, portando le sue avanti.

Al 47′, fallito un primo tentativo di battere a rete in sforbiciata, sulla respinta fa partire una bordata mancina che s’insacca all’incrocio. Meno bello, ma comunque efficace è invece il secondo gol, siglato al 51′ con un comodo tap-in a porta vuota dopo un’azione personale di Bonfantini, la cui conclusione si stampa sul palo. Agguantato il vantaggio, l’Inter domina e sugella il successo trovando anche la terza rete con la solita Polli. Solo nel finale il Napoli ha un guizzo d’orgoglio, trascinato dalla irriducibile Del Estal. La spagnola regala altre due assistenze: la prima per Lazaro, che però centra il legno. La seconda, invece, trasformata da Kobayashi nel recupero, che serve però solo ad accorciare la distanza.

Sorride anche la Roma, che si riprende dopo il pareggio beffardo in Champions League in settimana. Sfida senza storia al “Tre Fontane” con le giallorosse che tramortiscono la Sampdoria con un gol per tempo, anche se per la mole di gioco costruita il risultato sarebbe potuto tranquillamente essere più rotondo del 2-0 finale. Le ragazze di Spugna, premiato come miglior allenatore della scorsa stagione, sembrano aver ritrovato la brillantezza affievolitasi in questo 2024 e anche un’ottimale condizione atletica. Una rete di Linari sugli sviluppi di una palla inattiva e una di Greggi a conclusione di un’ennesima azione devastante sulla destra stendono le doriane, completamente nulle e inermi contro la forza delle campionesse d’Italia.

Serie A femminile, giornata 14: brillano le nuove arrivate

Colpaccio Sassuolo, passo indietro del Milan

La domenica della giornata 14 della Serie A femminile si apre con uno spettacolo intenso, ma sicuramente sterile di emozioni tra Pomigliano e Milan. Nessuna delle due squadre riesce a centrare la porta e nemmeno a costringere il portiere avversario a un pomeriggio impegnativo. Le rossonere provano sicuramente a fare qualcosa in più sul piano della costruzione e del possesso, ma è tutto troppo insufficiente per avere la meglio delle campane. La buona notizia per le ragazze di Corti resta il secondo risultato utile consecutivo, che le avvicina a Como e Samp. Le Pantere, invece, possono festeggiare la seconda partita in stagione in cui sono riuscite a tenere inviolata la propria porta. Un piccolo successo non da poco per la peggior difesa del campionato.

Serie A femminile, giornata 14: brillano le nuove arrivate

Allo stesso modo combattuta la gara del pomeriggio tra Como e Sassuolo. Dopo più di 80 minuti di tentativi infruttuosi da una parte e dall’altra, l’equilibrio viene rotto da Clelland, entrata a metà ripresa. La scozzese propizia con Sabatino un recupero alto, approfittando dell’incertezza della difesa lombarda. Le due attaccanti confezionano poi un uno-due dentro l’area di rigore che porta la numero 26 a scaricare una sassata che non lascia scampo a Korenciová. Le emiliane centrano la terza vittoria nelle ultime 5 giornate e salgono al quinto posto in classifica, proprio a danno di un Como che ha subito un’involuzione spaventosa e preoccupante, con l’ultima vittoria datata ormai 5 novembre nel derby contro l’Inter.

Serie A femminile, giornata 14: brillano le nuove arrivate

Il big match tra Juventus e Fiorentina che chiude la giornata 14 di Serie A femminile

Il sipario della giornata 14 di Serie A femminile cala in quel di Biella, dove va in scena la partita di cartello di questo turno. Una Juventus difensivamente disastrosa strappa un pareggio contro una Fiorentina meno bella del solito, ma estremamente concreta in fase conclusiva e strenua nell’attenzione difensiva.

La partita evolve in maniera decisamente sinistra per le bianconere, che, oltre alle disattenzioni della retroguardia, devono far fronte anche all’apparente smarrita vena realizzativa di Beerensteyn, nonostante l’accentramento della sua posizione. In ogni caso, la squadra di Montemurro parte con un ottimo piglio, mettendo grande pressione alle viola e sollecitando Schroffenegger con velenose conclusioni da fuori. Tuttavia, le ospiti possono contare su una straripante Janogy. L’attaccante arrivata in questa sessione di mercato manda in tilt Cascarino e Calligaris con la sua velocità e alla prima occasione va a segno, su imbucata della compagna di reparto Hammarlund.

Serie A femminile, giornata 14: brillano le nuove arrivate

Le padrone di casa reagiscono immediatamente, ma per rompere il castello difensivo toscano c’è bisogno, al minuto 26′, di una doppia magia di Cantore sulla destra, che riesce a servire al centro Grosso in posizione ottimale per battere a rete. La Juventus si riversa in avanti in maniera a tratti disordinata per portarsi in vantaggio e poco dopo la mezz’ora viene nuovamente punita. Sempre dalla svedese, ma stavolta con un contropiede mortifero originato da un corner delle bianconere.

Nella ripresa, la squadra di Montemurro cambia marcia e carica a testa bassa, schiacciando la Fiorentina nella propria trequarti. Servono i cambi però per far guadagnare un po’ di brio alle padrone di casa. Decisivo è l’ingresso in campo di Echegini, già match-winner dello scorso turno. Al minuto 74′, la nigeriana trova un po’ di spazio dentro l’area e dopo aver controllato il pallone, lascia partire un destro a giro sul palo lontano che non dà scampo all’estremo portiere viola. 

Il pareggio lascia immutata la situazione di classifica delle due squadre, mentre la Roma ne approfitta per allungare nuovamente.

Quattordicesima giornata: riassunto e classifica

Sabato 27

Napoli-Inter 2-3 [7′ Corelli (N), 47′ e 51′ Magull (I), 84′ Polli (I), 90+3′ Kobayashi (N)]

Roma-Sampdoria 2-0 [15′ Linari, 67′ Greggi]

Domenica 28

Pomigliano-Milan 0-0

Como-Sassuolo 0-1 [84′ Clelland]

Lunedì 29

Juventus-Fiorentina 2-2 [19′ e 32′ Janogy (F), 26′ Grosso (J), 74′ Echegini (J)]

CLASSIFICA:

Roma 39

Juventus 34

Fiorentina 32

Inter 23

Sassuolo 17

Como 15

Sampdoria 15

Milan 14

Pomigliano 6

Napoli 3

Classifica marcatrici:

7 – Beerensteyn (Juventus), Catena, Boquete (Fiorentina);

6 – Viens, Linari (Roma);

5 – Girelli, Caruso (Juventus), Cambiaghi (Inter).

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui